Pompei: Il Sindaco Renato Natale In visita agli Scavi

Scritto da , 9 ottobre 2015

E’ stata una mattinata molto densa quella che il Sindaco Anticamorra di Casal di Principe Renato Natale ha trascorso martedi visitando in forma strettamente privata il Sito Archeologico di Pompei. Era da tempo che Renato Natale voleva  visitare il sito Archeologico, commenta Attilio Pepe, grande amico del Sindaco Anticamorra ed esponente di Elaboriamopompei  e ad accoglierlo nella città mariana.  E’ bastato percorrere poche  centinaia di metri per raggiungere l’ingresso degli Scavi e  il Sindaco della Legalità  è rimasto colpito dal  degrado che circonda il perimetro fuori al sito archeologico,  la  totale assenza delle forze dell’ordine che dovrebbero garantire la sicurezza ai tantissimi turisti che qui giungono ogni giorno. Si è chiesto poi come mai la città di Pompei manca di parcheggi comunali, soprattutto in prossimità di luoghi importanti come il Sito Archeologico, e nello stesso centro della città. Ho fatto presente al mio amico Sindaco Anticamorra che purtroppo questo è frutto della cattiva gestione amministrativa che abbiamo  nella nostra città, ed è  la prova che il sindaco di Pompei non concentra la sua attività per contrastare ogni fenomeno che possa deturpare l’immagine della nostra città,  e non si adopera per migliorarne la vivibilità. Attilio Pepe inoltre precisa  che Renato Natale, simbolo della Legalità,  è a conoscenza degli avvenimenti che hanno caratterizzato l’assetto amministrativo del governo cittadino, e certamente non condivide il tipo di legalità in cui si rispecchia  il sindaco di Pompei, anche se tuttavia ha evitato di fare dichiarazioni in merito a quanto sta succedendo ormai da tempo in città. Se avessimo un Sindaco come Renato Natale a Pompei, dichiara  l’esponente del partito di Via Lepanto, di sicuro la città acquisterebbe  tutt’altro aspetto, poiché egli non ama governare a chiacchiere, ma con i fatti. Durante la visita abbiamo  avuto poi un’ incontro  inaspettato con il soprintendente del sito archeologico Massimo Osanna, il quale stava effettuando dei sopralluoghi ai lavori di restauro in corso, ed è stato un incontro cordiale e costruttivo, il Professor Osanna si è complimentato con Renato  Natale per essere riuscito  a portare a Casal di Principe le opere d’Arte della Galleria degli Uffizi di Firenze per poi esporle in un bene confiscato alla camorra, trasformato in Polo Museale. Il Soprintendente Osanna, commenta Pepe, ha chiesto al Sindaco Anticamorra se vi fosse la possibilità per poter esporre a Casal di Principe alcune delle opere preziose del sito Archeologico di Pompei, e chiaramente Renato Natale ha accettato la  proposta, anche se poi dovranno essere fatte alcune valutazioni in fase di accordo. Renato Natale ha poi lasciato Pompei, ma nemmeno lontanamente ha pensato  di fare un saluto al suo collega primo cittadino di Pompei, un atteggiamento quindi che fa molto riflettere, e non c’è molto da spiegare, il Sindaco anticamorra di Casal di Principe e simbolo della Legalità preferisce mantenere le distanze  da Uliano.

Consiglia

Cronaca

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->