Polemiche per il mercato di via De Crescenzo Amatruda: «Insulto alle istituzioni»

Scritto da , 10 luglio 2018
image_pdfimage_print

Andrea Bignardi

Si è tenuto ieri sera a partire dalle ore 18, presso l’ area mercatale di via De Crescenzo a Pastena, la cerimonia di inaugurazione del mercato a seguito dell’adeguamento degli spazi progettato e realizzato su commissione dell’ amministrazione comunale. L’ evento si è aperto con il rituale taglio del nastro da parte del sindaco di Salerno arch. Vincenzo Napoli, preceduto dal concerto della fanfara dei bersaglieri sanniti. In seguito si è tenuta, prima della visita al mercato, una conferenza stampa che, oltre al sindaco, ha visto gli interventi dell’ onorevole Piero De Luca, e l’assessore al Commercio Dario Loffredo, moderati dal giornalista Peppe Iannicelli. Il sindaco di Salerno si è mostrato lieto dell’inaugurazione, sottolineando come l’ intervento di riqualificazione dell’area mercatale sia “un importante intervento realizzato grazie alla collaborazione con l’assessore Loffredo, per dare nuovo respiro e decoro all’area, attraverso la risistemazione delle aree destinate alla vendita e la struttura in trave reticolare”. Soddisfatto anche l’onorevole Piero De Luca, , che ha parlato di “intervento estremamente importante che consente di riqualificare un’area situata in uno dei quartieri più popolosi della città”. Non è mancato anche un breve intervento dell’ assessore al commercio Dario Loffredo, che si è detto anch’egli soddisfatto del coronamento dell’impegno assunto dall’amministrazione comunale “con gli operatori mercati e con tutto il quartiere Italia”. Dopo aver ringraziato i consiglieri comunali presenti, l’ onorevole De Luca e la Confesercenti per la collaborazione concessa all’ Amministrazione nella fase preliminare di realizzazione dell’ niiziativa, Loffredo ha aggiunto che “l’obiettivo dell’assessorato e dell’ Amministrazione era quello di rendere fruibile l’area anche attraverso la realizzazione di servizi igienici e la dotazione di un parcheggio”. Sul fronte politico non sono mancate critiche all’iniziativa. Gaetano Amatruda, vice coordinatore provinciale di Forza Italia, sostiene che “non è stata un’inaugurazione ma un insulto alle istituzioni, una violazione delle regole e del buonsenso targata Enzo Napoli”. “Il rispetto delle regole è elemento imprescindibile per una comunità. Sarebbero dovuti intervenire, se prevista la presenza dei deputati, tutti i parlamentari eletti a Caserta con Piero ed i salernitani. Chi consente ai De Luca di costruire consenso sull’attività amministrativa usa le istituzioni. Le iniziative di partito sono diverse dagli appuntamenti istituzionali. Ed Enzo Napoli ha consentito questa capriola delle regole. Sono abituato così’ su tutto.” “Il sindaco Vincenzo Napoli, conclude Amatruda, si convinca che è il primo cittadino di Salerno e non un collaboratore di casa De Luca”. L’inaugurazione della nuova area mercatale ha suscitato non poche polemiche anche da parte di Antonio Roscia, dirigente provinciale di Fratelli d’Italia: “Una vergogna. Accade solo a Salerno, città dei De Luca e dei “don” di spagnoleggiante memoria. Accade solo in questa città dove un popolo pecorone si assoggetta volontariamente al potere di una famiglia. Accade solo qui che si inauguri un Mercato già esistente. Ma soprattutto accade solo a Salerno che partecipi alla cerimonia un solo Parlamentare, peraltro eletto a Caserta, solo perché è il figlio di Vincenzo De Luca. Nessun altro Parlamentare è invitato alla inaugurazione. Tutti debbono leccare la mano del figlio di papà. Uno scandalo davanti a Dio e davanti agli Uomini”.

Mercato, perplessità tra i commercianti «Si preferisce una diversa disposizione»

Tra i commercianti titolari degli stalli dell’area mercatale di via de Crescenzo ieri inaugurata dopo i lavori di riqualificazione, si sono registrate reazioni discordanti. C’è stato chi, come la signora Campagna del reparto alimentari, ha sollevato perplessità relative alla risistemazione degli stalli e alla creazione di un percorso obbligato per i visitatori, che penalizzerebbe i titolari di spazi per la vendita ubicati nella zona più periferica dell’area mercatale: “avrei preferito una diversa disposizione degli spazi”, afferma. La signora Maresca ,una dei titolari del reparto ortofrutta, è invece speranzosa ma ancora abbastanza scettica: “spero che con la nuova risistemazione del mercato, che ha limitato la precedente eccessiva dispersione degli spazi, ci possa essere un maggiore afflusso di clienti presso tutti gli stalli, anche grazie alla creazione del percorso obbligato”, auspicando anche un maggiore coinvolgimento della categoria dei mercatali, da lei considerata “ultima ruota del carro”. Soddisfatto della risistemazione anche Matteo Gaeta, titolare di un altro banco ortofrutticolo. Dello stesso parere anche il signor Armenante, del settore abbigliamento. Contento invece per la manifestazione inaugurale e per la sistemazione del mercato, ma un po’ deluso dagli incassi della giornata, e scettico sull’apertura del mercato ad orario continuato nella stagione estiva, anche visto il caldo torrido, il signor Avagliano, titolare del banco di baccaleria: “avrei preferito una diversa scelta relativamente agli orari di apertura, sono contento sulla manifestazione e sulla sistemazione ma vorrei vedere risultati anche sul fronte delle vendite”, afferma.

Consiglia

Lascia un commento

Puoi eseguire il login con Facebook

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Per completare inserire risultato e prosegui * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->