Casa Sanremo: il successo di PizzArt di Battipaglia

Scritto da , 17 febbraio 2015

di Stefano Letteriello

Sabato 14 febbraio si è concluso il 65° Festival di Sanremo, ma questo è un fatto ormai noto. Meno noto, è che nella città dei fiori si sia svolto, anche, quello che potremmo definire un vero e proprio “festival nel festival”. Non tutti sanno, infatti, che all’interno del Palafiori, a pochi passi dal celebre Teatro Ariston, si svolge sin dal 2008 ed in concomitanza con il Festival della Canzone Italiana, l’evento Casa Sanremo. La manifestazione, organizzata dal Consorzio Gruppo Eventi e giunta ormai all’ottava edizione, oltre a svolgere il ruolo di struttura d’accoglienza ufficiale per tutti gli artisti in gara, musicisti, giornalisti, ospiti d’onore e addetti ai lavori, rappresenta un’importante kermesse che raccoglie al suo interno un’ampia varietà di contenuti che spaziano dai Music Live ai Cooking show, passando per i concorsi di cucina. Uno dei protagonisti indiscussi di Casa Sanremo è stato sicuramente il cibo. Nel ruolo di Food Manager della settimana sanremese è stata richiesta la partecipazione Helga Liberto e Vito De Vita, proprietari di PizzaArt, fortunato locale battipagliese. La coppia, scelta non solo per svolgere l’arduo compito di coordinare il lavoro delle cucine, ma anche e soprattutto in quanto rappresentanti della cucina tipica campana, dopo essere stata protagonista di altre importanti manifestazioni come il Giffoni Film Festival, la Mostra del Cinema di Venezia, il Festival Internazionale del Cinema di Roma, approda nella cittadina ligure grazie alla stretta collaborazione con Fofò Ferriere noto gastronomo e fondatore di Dispensa Italiana. Oltre a proporre una rivisitazione di piatti della tradizione salernitanacome il carciofo “mbuttunato”; il raviolo con friarielli e alici di menaica; la cianfotta cilentana con patate, piselli e carciofo di Paestum; gli “chef dei grani” (viste le loro conoscenze in materia di grani e farine) hanno riscosso successo soprattutto per le competenze nell’ambito del “senza glutine” richiamando così l’interesse di Daniele Bossari, noto presentatore televisivo, nonché ambasciatore ufficiale dell’ AIC (Associazione Italiana Celiachia). Per la coppia campana i complimenti sono arrivati anche da Radio 105 e da Mara Maionchi desiderosa di conoscere il segreto delle pizzette di Helga, la quale, inoltre, nella giornata del 12 febbraio è stata scelta dal sindaco di Giffoni Vallepiana in qualità di Ambasciatrice del gusto del fagiolo di Casalbuono. Per Helga e Vito, reduci dall’emozionante esperienza, l’appuntamento con la “città della Canzone Italiana” è già stato fissato per l’anno prossimo. Stesso posto. Stessa ora. Stesso gusto.

Consiglia