Pit-Batt3, la spiaggia accessibile ai disabili chiude la stagione estiva con Mai più Soli

Scritto da , 25 agosto 2018
image_pdfimage_print

Erika Noschese

Una spiaggia libera comunale per diversamente abili. Grande festa questa mattina, a Battipaglia, per salutare la stagione estiva che – per la prima volta – ha visto protagonista i ragazzi diversamente abili. Lo scorso 1 luglio, il Comune di Battipaglia, ha messo a disposizione una spiaggia priva di barriere architettoniche per mettere alle persone con disabilità mentali o fisiche di poter andare al mare, con i familiari, per alcuni di loro per la prima volta. Si chiama Pit-Batt3, accessibile al cento per cento, grazie ad un progetto nato dalla collaborazione dell’associazione Consulta del disabile, presieduta sa Anna Bruno e le associazioni Mai più soli, presieduta da Nadia Petetti; Unitalsi; Disabilitiamoci; Insegnami a volare e Addis. Accanto ai disabili, i volontari delle associazioni, della protezione civile e gli uomini della Croce rossa, Croce gialla, Croce Verde, Misericordia ,Givi. La spiaggia si trova tra il lido Lago e la Spineta ed ha accolto circa 13 persone, tra ragazzi diversamente abili e familiari. L’esperienza è stata possibile anche grazie al trasporto gratuito messo a disposizione dall’amministrazione comunale locale. La struttura chiuderà i battenti, in attesa della prossima stagione estiva, il prossimo 30 agosto ma questa mattina si terrà la festa di arrivederci che vedrà protagonisti non solo i volontari che si sono susseguiti in questa esperienza ma anche – e soprattutto – i ragazzi che in queste settimane hanno affollato la spiaggia, per potersi godere un bagno a mare. La struttura balneare, infatti, non solo era dotata di una passerella per l’accesso al mare ma anche di sedie job – messe a disposizione per le persone in carrozzella – due bagni e doccia per disabili, oltre a varie attrezzature sportive. Le associazioni di primo soccorso, inoltre, hanno garantito la presenza di personale infermieristico dotato di defibrillatore, per ogni giorno fino alla chisura definitiva. La consulta del disabile ospita presso la propria sede circa 8 persone che svolgono regolare attività, grazie ai volontari che gestiscono la struttura. La spiaggia, ovviamente libera e acessibile a tutti, ha permesso a molti ragazzi diversamente abili di poter sfruttare questa stagione estiva al mare, proprio grazie alla mancanza di barriere architettoniche che danno la possibilità ai ragazzi in carrozzella di accedere allo specchio d’acqua antistante la struttura. Ad oggi, Salerno continua a non essere alla portata di persone diversamente abili e – soprattutto in città – nessuna spiaggia sembra essere attrezzata per permettere ai disabili di poter accedere. Nonostante ciò poco o nulla si fa per correre ai ripari e, ancora una volta, a rimetterci è solo chi è nato con problemi fisici ma, fortunatamente, non è il caso di Battipaglia edella spiaggia Pit-Batt3. L’associazione Mai più Soli Nasce nel 2000 con lo scopo di aiutare le persone con disagi mentali e le loro famiglie. Presieduta da Anna Bruno, la sede ospita circa 8 ragazzi diversamente abili, quotidianamente, ed i soci sono circa 30. Gestita da volontari, ogni anno gli ospiti della struttura preparano uno spettacolo teatrale che riscuote non poco successo che vede protagonisti assoluti proprio le persone diversamente abili.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->