Pioggia forte, evacuazioni a Castel San Giorgio

Di Erika Noschese

Sono stati tre, in Campania, i comuni in cui sono state disposte evacuazioni a tutela dei cittadini. Dopo Sarno e Monteforte Irpino (in provincia di Salerno), nella serata di ieri a Castel San Giorgio, il sindaco Paola Lanzara ha disposto l’allontanamento dalla propria abitazione di alcuni cittadini, a scopo precauzionale. Di fatti, nella serata di ieri – a causa dei danni provocati dal violento nubifragio – il primo cittadino ha firmato un’ordinanza che ha disposto “evacuare temporaneamente e fino a nuovo ordine le abitazioni e tutti gli edifici di comune uso personale, familiare, di lavoro o di servizio” residenti al Corso Claudio (dal civico 10 al civico 50) e dei residenti al 1 vicolo Corso Claudio. I vigili del fuoco, dopo il sopralluogo, “hanno evidenziato – si legge nell’ordinanza – che la situazione attuale comporta pericolo per la pubblica e privata incolumità”. Il Comune ha provveduto ad allestire il punto di raccolta e di soccorso per la popolazione evacuata all’interno della scuola Amendola. Nel pomeriggio di ieri la sindaca aveva invitato la cittadinanza “a restare in casa occupando i piani alti delle abitazioni ed evitando l’utilizzo di cantinati e piani interrati”. Contestualmente era stata disposta la sospensione delle attività didattiche di tutte le scuole per la giornata di oggi. A causa delle forti precipitazioni, la situazione più difficile si è registrata nella fascia Pedemontana con frane che interessano Torello e Cortedomini. Sul luogo era presente l’assessore Giustina Galluzzo per coordinare i soccorsi alle famiglie e monitorare la situazione, con Protezione civile e Vigili del Fuoco.