Piastre per capelli: ecco quali scegliere

Scritto da , 12 aprile 2017

La piastra per capelli è uno dei migliori alleati che una donna possa avere quando si parla di avere una chioma perfetta e in ordine. Tutte sognano di avere una capigliatura degna di un red carpet hollywoodiano ma, nella quotidianità, ci si deve scontrare con chiome ricce e selvagge, capelli mossi e crespi che sembrano sempre disordinati o capelli lisci ma piatti, spenti e senza volume.

Per tutte queste varietà di “teste”, la piastra per capelli ha la soluzione praticamente perfetta!
Accessori presenti in quasi ogni casa e in tutti i Saloni di Parrucchieri, sono dispositivi sempre più all’avanguardia e tecnologicamente avanzati. Siamo ormai lontani anni luce da quei prodotti ingombranti e pesanti, difficili da maneggiare, per i quali bisognava impegnarsi nell’utilizzo quasi come in una prova di forza!
Ormai, le piastre per capelli, sono disponibili in numerose dimensioni, materiali di costruzione e tipologie.

Le dimensioni contano!

A partire dal tipo di capello che si possiede, che sia lungo, corto o di media lunghezza, sul mercato è possibile trovare la piastra che più si adatta alle necessità delle chiome più varie.
Esistono piastre larghe e lunghe, perfette su chiome folte e di lunghezza considerevole oppure piastre piccole, strette e compatte, ideali da portare in viaggio o da utilizzare su un caschetto.
Insomma, una volta capita la dimensione di cui si ha bisogno, dettaglio di grande importanza, si può passare oltre e focalizzarsi su uno dei dettagli più complessi che riguardano la scelta della piastra perfetta: il materiale con le quali sono costruite le piastre.

Ceramica, tormalina, titanio…perché tanti materiali?

Tutti sanno che la piastra per capelli è un prodotto tanto bello quanto “pericoloso”. Ma cosa significa?
Questi elettrodomestici lisciano i capelli sottoponendoli ad uno stress termico non indifferente. Raggiugendo anche i 230°, bisogna far particolare attenzione a come, quanto si utilizza e, soprattutto di che materiale sono rivestite le piastre che andranno a catturare le ciocche.

Innanzitutto bisogna dire che ormai praticamente tutte le piastre in commercio offrono la possibilità di scegliere e regolare la temperatura di stiratura (bassa in capelli naturalmente lisci e più elevata in caso di una chioma dai capelli ricci e spessi), dettaglio importante per non stressare inutilmente il capello, ma, oltre a questo, ha vitale importanza scegliere un materiale che rispetti e si prenda cura di ogni tipo di capello.
La ceramica, dalla superficie molto levigata che permette un passaggio fluido sui capelli, è il materiale più diffuso nella costruzione di piastre per capelli. Assicura una diffusione decisamente uniforme del calore così da non sottoporre il capello a zone di temperatura troppo elevate.
Concetto simile caratterizzano le piastre in tormalina e titanio, anche questi materiali assicurano una straordinaria uniformità nella diffusione del calore evitando di aggredire troppo la salute del capello.

Sempre più spesso, i brand produttori delle piastre, arricchiscono i propri prodotti di trattamenti aggiuntivi per rendere la stiratura una piccola “cura di bellezza”. Troviamo quindi gli ioni, decisamente utili nello scongiurare l’effetto elettrostatico sui capelli o la keratina che aiuta al rafforzamento della chioma rendendola più lucente e setosa.
Da non sottovalutare assolutamente è la piastra a vapore. Ultima innovazione nel campo, l’impiego del vapore durante l’uso della piastra, fa si che capelli non si rovinino durante la piega, anzi! Mantenendo l’umidità della ciocca, il vapore, riesce a far penetrare all’interno del capello gli elementi benefici dei trattamenti utilizzati prima della stiratura.

Una piastra, tanti stili!

Arriviamo ora a parlare della grande varietà di tipologie di piastre per capelli presenti sul mercato. Se pensate che una piastra possa esservi utile solo per lisciare i vostri capelli vi sbagliate di grosso!

Mantenendo la principale caratteristica per la stiratura, con una piastra classica, sarà anche possibile creare boccoli morbidi e lucenti grazie ai bordi arrotondati che agevoleranno nell’operazione di creazione di boccoli e onde. Insomma, un dispositivo 2-in-1!

Esistono comunque atre tipologie di piastre specifiche che servono per creare diversi e fantasiosi styling per i vostri capelli come la piastra frisé e quella per onde larghe.

Ma come scegliere la piastra perfetta?

Dopo tutte queste informazioni potrebbe succedere di trovarsi ancora più confuse in fase di scelta della piastra. Mille dubbi e domande che sicuramente non aiutano a chiarire la situazione. Un consiglio? Non disperate!

È di questa la mission del portale www.piastrepercapelli.info: aiutare e guidare tutte quelle ragazze, donne e, perché no, anche qualche ragazzo, nella scelta della piastra “su misura” per loro!
Lo Staff, competente e prearato, oltre a guide, recensioni e articoli di grande utilità mette a disposizione degli utenti la possibilità di lasciare un commento, così da chiarire dubbi e consigliare prodotti il più in linea possibile con le esigenze di ognuno! Un sogno!

piastra-per-capelli

Consiglia