Perrone: «Al mio arrivo non mi sarei aspettato di trovarmi in una posizione così favorevole»

Scritto da , 6 Aprile 2013
image_pdfimage_print

 Al termine della partita che segna il ritorno alla vittoria della Salernitana dopo ben 5 giornate, Carlo Perrone commenta il match alla stampa, con un piede e mezzo in Prima Divisione, ed un primo match point da giocarsi a Fondi tra 7 giorni. Il 2-1 in rimonta ha permesso di battere la capolista del mini-torneo degli ultimi 6 turni, cioè il Melfi: “Sì era una partita difficile, l’avete visto. Il Melfi era in forma ed oggi siamo andati sotto in un modo evitabile; prendere un gol così ci poteva scoraggiare perchè quando subisci un gol ed è merito dell’avversario te ne fai una ragione. Siamo stati bravi dopo, a parte 4-5 minuti in cui abbiamo iniziato a lanciare la palla lunga, saltando Mounard”. Sul nervosismo palesato nei primi minuti il tecnico si esprime così: “L’arbitro ha adottato un metro di giudizio all’inglese, coerente per tutti e 90 i minuti, sorvolando su qualche fallo duro su Mounard e Montervino che ha acceso un pò gli animi, fortunatamente tutto poi è filato liscio sebbene ho preferito togliere il capitano per evitare una doppia ammonizione”. Sulla tabella promozione, Perrone ammette: “Quando sono arrivato non avrei mai pensato di trovarmi in questa situazione favorevole a 5 giornate dalla fine del campionato, sappiamo che il traguardo è davvero vicino, ma dobbiamo pensare partita per partita, a Fondi sarà un’altra battaglia e spero di poter dare spazio a calciatori meno impiegati, sebbene per filosofia non mi piace cambiare molti uomini”.
Gaetano Ferraiuolo

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->