Permesso del vescovo per un comizio nella basilica? Pagina vergognosa

Scritto da , 27 ottobre 2017

“E’ scandaloso che il leader del Pd Matteo Renzi attorniato da un codazzo istituzionale abbia tenuto un comizio politico nella basilica paleocristiana Chiesa SS Annunziata di Paestum grazie a un permesso “speciale” del vescovo della Diocesi di Vallo della Lucania, Ciro Miniero”: lo denuncia in una nota, Edmondo Cirielli, deputato di Fratelli di Italia, sulla visita in provincia di Salerno del segretario del Pd. “Un luogo religioso, che dovrebbe essere lontano dalle dinamiche politiche – sottolinea Cirielli – è stato utilizzato per una riunione di partito”. “Appare oramai chiaro che l’ex presidente del Consiglio sia preoccupato dal calo di consensi del Pd e si aggrappi alla “Divina Provvidenza” per recuperare voti” – commenta ironicamente il deputato di Fdi. “Mi auguro che dopo la brutta pagina di ieri giungano oltre che dal Pd anche dalle istituzioni ecclesiastiche le scuse ai cattolici salernitani per aver consentito di piegare agli interessi di partito un luogo sacro” – conclude il parlamentare salernitano.Per Antonio Berardi ex candidato del M5S a sindaco di Capaccio Paestum “ la città rischia di fare una figuraccia così come accaduto ad Agropoli con le arcinote fritture di pesce . Abbiamo dato modo a quattro frati palumbini di entrare in un luogo sacro e storico, per fini del tutto profani” Per poi concludere nella sua nota “Via i mercanti dal tempio”. In serata la replica del Sindaco di Capaccio Paestum, Franco Palumbo, e del direttore della Bmta, Ugo Picarelli. Il Sindaco Palumbo: “Non buttiamo la croce addosso al direttore della Bmta perché non siamo abituati a scaricare le colpe sugli altri. Se prendiamo una frase di Papa Francesco, che ha affermato che “la politica, tanto denigrata, è una vocazione altissima, è una delle forme più preziose di carità, perché cerca il bene comune”, noi la intraprendiamo proprio così la politica, come servizio e non come vizio. E noi siamo tutti i giorni per 24h al servizio dei cittadini. È stata una scelta, inoltre, dettata dalla giornata ventosa non proprio agevole per portare un saluto all’esterno. Lo conferma il fatto che lo stesso Renzi, la Diocesi e il parroco non ne sapevano nulla”. Il Direttore Bmta Picarelli:” Risalendo da Paola con il suo treno “Destinazione Italia” il Segretario del Pd Matteo Renzi ha voluto sostare alla stazione di Paestum essendo venuto a conoscenza che nel Parco Archeologico dal 26 al 29 si sarebbe svolto il Ventennale della Borsa Mediterranea del Turismo Archeologico, iniziativa che gode del patrocinio dell’Unesco e dell’Organizzazione Mondiale del Turismo. Arrivato in Piazza Basilica, Renzi ha salutato le autorità locali e i cittadini presenti. Poiché a pochi metri era in fase di allestimento la Basilica Paleocristiana, location principale (sito richiesto annualmente per l’occasione direttamente dal Comune di Capaccio Paestum al Vescovado) delle Conferenze previste dal giorno successivo, è stato spontaneo e nel segno dell’ospitalità invitare Renzi nella Chiesa, dove si è intrattenuto giusto il tempo per portare un breve saluto, prima di visitare il Tempio di Cerere e poi ripartire.

Consiglia