Perdono il lavoro e dormono in strada

Scritto da , 13 luglio 2015
image_pdfimage_print

Ci sono anche due salernitani tra i senza fissa dimora allontanati ieri mattina dalla polizia municipale di Salerno. Due persone che avevano perso il lavoro per via della crisi che ha messo inginocchio diverse attività nel Bel Paese. Una situazione desolante come quella dei tanti clochard stranieri che da tempo sbarcano nel nostro territorio. Ieri i Vigili Urbani sono intervenuti in maniera drastica in Piazza San Francesco, in pieno centro a Salerno. L’attività era stata sollecitata da giorni dai residenti costretti a convivere con una situazione degradante ed igienicamente raccapricciante. Così è scattata l’operazione degli Agenti del Nucleo sicurezza e decoro urbano che sono entrati ieri mattina in azione. Nello specifico sono state identificato ed allontanate sette persone  di quattro nazionalità diverse: 3 polacchi, un ucraino, un cittadino cileno e 2 italiani. I sette dormivano in strada occupando abusivamente le panchine della piazza espletando i bisogni fisiologici nei giardini pubblici. Al blitz ha partecipato anche il Sindaco Facente funzioni Vincenzo Napoli. Gli stranieri sono stati condotti presso l’ufficio immigrazione della Questura per i relativi accertamenti.  Dagli accertamenti, è risultato che i 4 conducevano attività di parcheggiatori abusivi nella zona di Corso Garibaldi. I 4 sono quindi stati raggiunti da decreto di espulsione. I due italiani, un uomo che aveva di recente perso il lavoro per un infortunio ed una donna con problemi di salute, seppur sanzionati per bivacco, sono stati poi accompagnati dalla Caritas Diocesana in un centro di accoglienza.. All’intervento ha partecipato anche il personale del settore Igiene Urbano del Comune di Salerno consento di bonificare l’area dopo il blitz dei caschi bianchi. Secondo alcune segnalazione già nella serata di ieri sarebbero rispuntati, in zona piazza San Francesco, clochard e senza fissa dimora. Un situazione non facile da gestire per la presenza di numerosi stranieri (ma anche italiani privi di occupazione) che arrivano nel Bel Paese in cerca di gloria ma finiscono con il girovagare per strada a mendicare e ridursi in condizioni di assoluta precarietà. Altre azioni, su disposizion del sindaco Napoli, sono annunciate per i prossimi giorni in una città che sembrava quasi in “stato di abbandona” con segnalazioni di disagi e problematiche continue da parte dei cittadini. Qualcuno avrà riferito…. “La ricreazione è finita”.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->