Pastore stasera presenta la sua squadra

Scritto da , 13 maggio 2018
image_pdfimage_print

Brigida Vicinanza

Ore 18.30, piazza Sabbato. Parte ufficialmente da qui, stasera, la campagna elettorale del Candidato Sindaco Francesco Pastore. “Una grande giornata di democrazia e partecipazione dedicata all’identità, all’appartenenza, all’autonomia della nostra Comunità. Inizia un lungo viaggio, bellissimo ed entusiasmante, che ci porterà sicuramente a vincere le elezioni” dice Francesco Pastore. Prima dell’atteso intervento del candidato sindaco verrà presentata la coalizione a sostegno di Francesco Pastore formata dai partiti del centrodestra e dai movimenti civici che compongono il cartello elettorale. Una squadra forte e ampiamente rappresentativa delle istanze del territorio con un programma decisamente proiettato allo sviluppo della Città e alla risoluzione delle sue problematiche. Con Francesco Pastore sindaco ci sono Forza Italia, Lega, Fratelli d’Italia, Il Popolo della Famiglia, Città Attiva, Popolo Democratico – UdC, Siamo Pontecagnano Faiano. E sono tanti altri i partiti e le associazioni che hanno già confermato l’appoggio pieno e convinto alla coalizione: Noi con l’Italia, Movimento Nazionale per la Sovranità, Insieme per la Città, Pensionati per Pontecagnano Faiano, Bene Comune, Pontecagnano Faiano Libera, Impegno Popolare, Movimento Italiano Disabili, Impegno e Solidarietà, Gera Av, Fare Città, Uniti per Pontecagnano Faiano, Città Ideale, Picentia Universitas, Populus, Viviamo la Città, Attiviamoci, Il Punto. “Siamo un esercito di persone libere – dichiara il candidato Sindaco – e porteremo avanti una campagna elettorale della verità, per salvaguardare l’autonomia della nostra Città contro chi vuole svenderla imponendo una sudditanza politica e psicologica. Non lo consentiremo perché Pontecagnano Faiano può scegliere da sola. Pontecagnano Faiano viene prima”. “Alla nostra Comunità – aggiunge Francesco Pastore – serve un sindaco, non un commissario politico esterno. Serve un Sindaco che si impegni solo ed esclusivamente per lei. Io ci sono: parto dalle mie idee non chiare, ma chiarissime; dal forte senso di responsabilità che, nel bene e nel male, ha sempre guidato la mia azione amministrativa quotidiana; dall’amore per questa terra e dalla voglia di contribuire alla sua crescita; parto dalla mia età ma, soprattutto, dalla mia esperienza. Perché non si può immaginare di governare una Città come la nostra senza conoscere nemmeno la macchina amministrativa. Aver governato per me rappresenta un bene da cui ripartire, ma, da questo momento, sia chiaro a tutti, si apre davvero una nuova pagina”.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->