Passaporto negato ad una Italo brasiliana. L’intervento dei legali salernitani Liguori e Savastano che presentano ricorso al Tar

Scritto da , 1 Marzo 2020
image_pdfimage_print

di Pina Ferro

Cittadina Italo Brasiliana si vede negare il passaporto italiano solo perché si era rivolta, per le pratiche di rilascio, ad una particolare agenzia; solo grazie all’intervento di due avvocati salernitani la vicenda viene risolta. Purtroppo, nelle condizioni di Elonia Centenaro Da Silva vi sono numerosissimi cittadini italo brasiliani come hanno sottolineato gli avvocati del foro di Salerno Francesco Liguori e Valentina Savastano. Elonia Centenaro Da Silva ha la cittadinanza italiana come attestato dal sindaco di Florida (Sicilia). La donna si è vista negare il rilascio del passaporto italiano da parte del Consolato italiano solamente perché per il disbrigo delle pratiche necessarie al rilascio del documento, la donna si era rivolta all’agenzia Zanetta il cui responsabile è stato condannato in primo grado per favoreggiamento dell’immigrazione clandestina per fine di lucro. Il parere negativo (di estremi sconosciuti) sarebbe stato inoltrato dalla Questura per effetto della possibile inattendibilità della documentazione alla base della richiesta della cittadinanza della Centenaro da Silva. Insomma, siccome il responsabile dell’agenzia aveva precedenti specifici erano state fatte determinate ipotesi che hanno portato al diniego del passaporto italiano. A questo punto la cittadina informata che in un caso analogo al suo si era espresso il Tar- Tribunale amministrativo regionale di Roma, la donna ha pensato di seguire la stessa strada e lo ha fatto rivolgendosi ai due legali salernitani. Francesco Liguori non era nuovo alla questione: già in passato si era occupato di casi simili ottenendo esiti favorevoli. Gli avvocati Liguori e Savastano hanno presentato un ricorso al Tar documentando l’infondatezza della motivazione del mancato rilascio del passaporto italiano. Presentato il ricorso al Tar viene fissata l’udienza per il prossimo 18 marzo. Nel frattempo da consolato viene rilasciato il passaporto.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->