Partenza col botto: all’Arechi c’è l’Avellino

Scritto da , 26 Agosto 2015
image_pdfimage_print

di Fabio Setta

SALERNO. Meglio di così non poteva iniziare. Subito fuochi d’artificio, subito un match entusiasmante, palpitante, atteso e sentito. Il destino ci ha messo davvero lo zampino, non c’è che dire. E così la Salernitana, al ritorno in cadetteria dopo cinque anni, affronterà alla prima giornata all’Arechi l’Avellino. Un promo davvero ideale per il campionato di serie B, ma soprattutto una sfida che riempirà inevitabilmente il principe degli stadi. Una partita che carica a mille le due squadre ma anche le due tifoserie che magari avrebbero preferito giocare oggi stesso, evitando un’attesa snervante fino al sei settembre. Salernitana e Avellino si ritrovano dopo sei anni e qualche mese. L’ultima volta all’Arechi, stagione 2008/2009 decise una rete dell’attaccante granata Massimo Ganci. Tempi ormai lontani. Il presente racconta di un avvio da brividi per i granata, contro una squadra grande protagonista l’anno scorso e che si è rinforzata con un attaccante del calibro di Tavano. Un avvio che inevitabilmente deve mettere fretta anche ai dirigenti della Salernitana in sede di mercato. Ora, a maggior ragione per motivi di campanile, la Salernitana non può permettersi una falsa partenza.
Il cammino. Il calendario ha così partorito subito il piatto forte di un torneo che si annuncia entusiasmante. Nonostante la tristezza delle due incognite in calendario, in attesa dei verdetti della giustizia sportiva con Entella e Ascoli pronte a subentrare a Catania e Teramo. Ventuno giornate da vivere tutte d’un fiato e c’è da dire che la partenza dei granata almeno sulla carta non è delle più agevoli. Dopo il derby, trasferta a Brescia, poi Spezia in casa e Pescara fuori. Prima o poi bisogna incontrarle tutte, è il retorico ritornello di tanti allenatori. Ma non è così e allora c’è chi sostiene che le squadre più forti forse è  meglio incontrarle prima quando ancora non sono rodate. Ma il verdetto spetterà al campo. Un campo che vedrà la Salernitana affrontare alla quinta la Ternana, prima della trasferta a Crotone e del match in casa contro il Trapani. All’ottava giornata i granata sfideranno in trasferta la squadra denominata x, poi Cesena in casa, Lanciano fuori, Perugia in casa e Bari in trasferta. Alla tredicesima all’Arechi arriverà il Novara mentre a seguire ci saranno la trasferta di Latina, il match in casa con la Pro Vercelli e la doppia trasferta ravvicinata, 5 e 8 dicembre, contro Vicenza e Livorno. Alla diciottesima la Salernitana ospiterà la seconda incognita del calendario, mentre le ultime tre giornate vedranno i granata impegnati a Modena, in casa col Cagliari, il 23 dicembre e in trasferta a Como, il 27 dicembre. E proprio contro il Como il 20 maggio all’Arechi la Salernitana chiuderà la propria stagione regolare.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->