Pari a Frosinone, Salernitana in semifinale

Scritto da , 18 dicembre 2013

di Fabio Setta

Missione compiuta. La Salernitana trova a Frosinone quel pareggio necessario per raggiungere le semifinali di Coppa Italia. Con due risultati su tre a disposizione i granata giocano una buona gara, confermando però la difficoltà a trovare la via della rete. Tra campionato e coppa è la quarta gara senza segnare per l’undici di Perrone. Non sono mancate le occasioni ma i tre attaccanti, Ginestra, Foggia e Ginestra a turno non riescono a trovare la via della rete. A differenza di Stellone, che in vista del big match con il Perugia lascia fuori diversi titolari, affidandosi soprattutto alle geometrie di Carrus, Perrone schiera una Salernitana sicuramente competitiva con diversi titolari in campo, tra cui Luciani e Montervino che salteranno il derby con la Paganese per squalifica. Si rivedono anche Molinari, al rientro dopo l’infortunio e Volpe schierato da regista.  Così come a Perugia è nel primo tempo che la Salernitana riesce a dare il meglio di sé. Il Frosinone ha difficoltà a fare gioco, così le occasioni migliori sono per la Salernitana. Al al 25’  Ciro Ginestra su cross di Foggiaci prova di testa, ma la palla supera di poco la traversa. L’occasione migliore capita però dieci minuti più tardi con Mounard che, dopo un triangolo stretto con Ginestra, si fa ipnotizzare dal portiere frusinate. Convince la prestazione dei granata, scesi in campo molto motivati. Nel secondo tempo, invece la squadra granata subisce maggiormente l’offensiva dei padroni di casa. Al 51’Cesaretti colpisce una traversa approfittando di un buco sul lato destro della difesa granata, mentre pochi minuti al 65′ dopo è Curiale a impegnare Berardi che si salva davvero alla grande. Con il passare dei minuti, anche grazie all’ingresso di Mancini, la Salernitana ritrova il giusto equilibrio e sfiora soprattutto nel finale il gol vittoria. Ci prova Foggia, ancora alla ricerca del primo gol in granata, ma Mangiapelo si esalta. Nel recupero i granata sprecano ancora ma l’ultima occasione è per il Frosinone con Curiale che di testa alza troppo la mira. Non arriva il gol, ma arriva la prestigiosa qualificazione in semifinale che regala un sorriso a squadra e tecnico in un momento certamente delicato.

FROSINONE-SALERNITANA 0-0

FROSINONE (4-3-3): Mangiapelo; Frabotta, Bertoncini, Formato, Frara (63′ Curiale) Gessa, Gori (90′ Jacob), Carrus; Cesaretti, Campagna (84′ Savone), Aurelio. A disposizione: Palombo, Menicucci, Santilli, Benedetti. All. Stellone
SALERNITANA (4-3-3): Berardi; Luciani, Molinari Sbraga (76′ Piva), Rizzi; Montervino, Volpe, Capua (65′ Mancini); Foggia, Ginestra, Mounard (79′ Zampa). A disposizione: Iannarilli, Mancini, Zampa, Ricci, Topouzis, Gustavo. All: Perrone
ARBITRO: Baldicchi di Città di Castello (Granci-Mariani)
NOTE Spettatori 500 circa, 20 dei quali provenienti da Salerno. Ammoniti: Gori (F), Formato (F), Angoli: 3-8. Recupero 0′ pt, 4′ st

Consiglia