Parco del Mercatello tra degrado e numerosi cantieri ancora aperti

Scritto da , 4 aprile 2018

Erika Noschese

Ancora una struttura di proprietà del Comune di Salerno ridotta ad uno stato di degrado. Si tratta del famoso Parco del Mercatello, il parco pubblico dell’amministrazione comunale ma dato in gestione ai titolari del bar che è presente all’interno. Passeggiando per il parco non è difficile notare che non spicca certo per pulizia e stato di manutenzione. Spesso, è colpa dei cittadini che non rispettano le poche regole che vi sono all’interno di un’area verde ma nella maggior parte dei casi, la colpa è da addossare all’incuria dell’amministrazione. L’area delle giostre, dedicata ai più piccoli, è ricoperta di fogliame, le giostre sono semi distrutte e lo steccato che costeggia l’omonimo ruscello che lo attraversa, non è certo idoneo a preservare la sicurezza dei bambini. Poco distante, una grande area verde, con panche e tavole di legno, spesso utilizzata come area di sgambamento per i cani nonostante vi sia una poco attrezzata che ha esattamente quello scopo. Dunque, regole ben affisse ma nessuno, o quasi, che le rispetta. Allora, il dubbio sorge spontaneo: come mai nessuno vigila, non sempre ma almeno ogni tanto, sul rispetto delle regole? Perchè nonostante il divieto ci sono padroni che lasciano i loro fedeli amici a 4 zampe a giocare, senza guinzaglio, non utilizzando l’area loro destinata? Ma questo, forse, è il problema minore: passeggiando all’interno della struttura, infatti, è impossibile non notare i cantieri a cielo aperto, presente ad ogni angolo della grande struttura, sorta con i suoi 10 ettari di estensione, come uno dei parchi urbani più grandi d’Italia, in relazione al numero dei residenti. Uno dei parchi urbani più grandi nel Belpaese ma, evidentemente, anche uno dei più rovinati. A partire dalle staccionate in legno che circondano l’area verde, infatti, vi è una grande piattaforma in legno, totalmente circondata da nastro segnaletico, quello rosso e bianco utilizzato per i lavori stradali, come si evince dalla foto. Un tentativo di messa in sicurezza sicuramente fallito visto che i ragazzini continuano a salirci senza alcuna sicurezza per la loro incolumità. Ma non è tutto: muri imbrattati, murales in ogni dove. Insomma, non proprio il tipico parco urbano sistemato e tenuto pulito. Spesso, infatti, a gravare ulteriormente sono i lavori di mannutenzione totalmente assenti. Gli spazi che avrebbero dovuto ospitare le papere sono completamente all’asciutto e utilizzati dai più piccoli per giocare, nonostante il serio rischio di farsi del male. Inoltre, poco distante vi è un altro cantiere con grandi teli verdi per non far vedere oltre la situazione e il degrado. Da diverso tempo, poi, una parte del parco è stata destinata al parcheggio per caravan e camper, togliendo un ampio spazio ai cittadini che avrebbero potuto utilizzarlo per altro. Insomma, uno dei più grandi parchi urbani in Italia ridotto ad uno stato di degrado puro e una situazione indecoroso.

Consiglia

Cronaca

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->