Parcheggiatori abusivi invadono la città, appello di una mamma al Questore

Scritto da , 22 agosto 2018
image_pdfimage_print

Salerno patria dei parcheggiatori abusivi. A denunciarlo la signora Maria che lancia un appello al QuestoreMaurizio Ficarra ed al pubblico ministero Elena Guarino affinché intervengano per mettere un punto definitivo al dilagante fenomeno che quotidianamente si verifica in viale Antonio Bandiera, nei pressi del cinema Medusa.  «Ci sono parcheggiatori abusivi ovunque che pretendono anche più di due euro per la sosta e ti inseguono fin quando non dai loro i soldi richiesti», ha dichiarato la signora Maria, preoccupata anche per l’incolumità dei suoi figli, temendo ripercussioni da parte dei due abusivi che sembrano aver ottenuto il monopolio della zona circa i parcheggi.

Situazione identica anche nei pressi della Baia che soprattutto nei fine settimana si trasforma nel regno degli abusivi con parcheggiatori che sbucano in ogni dove, chiedendo denaro ed importunando le persone pur di ottenerlo.

Da qui l’appello della salernitana al questore a cui chiede un intervento decisivo a favore della popolazione che, sempre più spesso, si ritrova vittima di richieste di somme di denaro esorbitanti per poter lasciare la macchina in sosta.

La signora Maria lamenta una situazione divenuta ormai insostenibile non solo nei pressi del cinema ma un po’ in tutta la provincia di Salerno, nonostante i ripetuti arresti che si sono verificati nei mesi scorsi, da parte delle forze dell’ordine. «Sono due e sono sempre gli stessi – ha detto ancora la donna – e si avvicinano non appena parcheggio la macchina e se dico loro che non ho monete con me e che provvedo al ritorno importunano ripetutamente».

Quello dei parcheggiatori abusivi sembra essere un problema che sta letteralmente invadendo tutta la città di Salerno e sempre più persone lamentano l’insistenza di queste persone nell’ottenere denaro, anche danneggiando le vetture in sosta.

«Chiedo al questore ed alla dottoressa Guarino di intervenire immediatamente prima che la situazione si aggravi ulteriormente. Sono seriamente preoccupata per i miei figli perché temo possano avere ripercussioni se dovessi rifiutarmi di pagare questi individui», ha spiegato poi la donna, riportando in auge il problema della sicurezza in città anche a causa degli abusivi, nonostante le lotte dell’amministrazione comunale per tentare di arginare questo dilagante fenomeno.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->