“Panorama”, articolo sulle incompiute di De Luca: insulti alla Chirico sul web

Scritto da , 14 maggio 2013

Neppure quando c’erano i Guelfi e i Ghibellini. Raccontano, o meglio si legge, che nell’europea Salerno, una giornalista sia stata presa di mira dalla rete. Il motivo? Aver raccontato delle incompiute della città di Salerno. Ossia opere che restano ferme da tempo, il cui destino è ancora oscuro. Ed ancora, aver scritto del cemento gettato sulla città di Salerno. Ma soprattutto di aver toccato un tasto dolente: il Crescent. Annalisa Chirico ha raccontato tutto questo su Panorama, incurante dell’ira che avrebbe suscitato nella cittadina salernitana. Pensava probabilmente di trattare un articolo come un altro, seppur più accattivante, dopo la nomina a vice ministro alle Infrastrutture del sindaco De Luca. Ed invece sulla sua bacheca di facebook è stata costretta ad intervenire due volte. L’ultima ieri pomeriggio, quando ha scritto: «Fa riflettere che i messaggi di “solidarietà” arrivino perlopiù in forma privata. Gli insulti invece pubblici. Che clima c’è a Salerno? Intanto “chissà chi ti ha messo a Panorama”, “i tuoi maestri nel guidare la macchina del fango sono Feltri e Sallusti”…scopro cose di me che ignoravo». Già perché dalla pubblicazione ad oggi gli insulti pubblici non sono mancati sulla sua pagina Facebook, tanto da attirare l’attenzione del consigliere comunale d’opposizione Roberto Celano che non ha fatto mancare la sua solidarietà. Per il resto nulla. Un peccato per una città che si ritiene europea. Certo è, e senza entrare nel merito dell’articolo, che i supporters telematicamente più vivaci del sindaco De Luca, forse, in questa occasione, hanno sbagliato linea difensiva.

 

14 maggio 2013

Consiglia

Cronaca

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->