Panico in via Mercanti: la verità sulla lite

Scritto da , 1 dicembre 2015

Momenti di panico ieri sera in via Mercanti.   A richiamare l’attenzione di vicini e passanti le grida provenienti dal palazzo posionato a fianco della gioielleria Juliano. Pochi secondo e si è udito anche il rumore di un oggetto in frantumi. Una lite furibonda si era scatenata tra una coppia di anziani coniugi. Un ottantenne, al culmine dell’alterco, ha preso una delle piante che la consorte curava con attenzione e dedizione e l’ha scagliata dal balcone, che affacciava all’interno del cortile. La donna nel vano tentativo di fermare l’uomo è sicvolata ed è caduta sul balcone. L’uomo, resosi conto dell’incidente della donna, ha tentato di risollevarla ma in quel momento sono intervenuti i vicini che temevano che l’uomo avesse ben altre intenzioni. Con il timore che potesse scaraventare, dopo anche il vaso, anche l’anziana consorte i condomini del palazzo hanno bloccato, seppur a fatica, l’uomo e chiesto l’intervento degli uomini della polizia di stato. Sul posto, nonostante le difficoltà dovute al sovraffollamento, per via delle luci e dello shopping serale, delle piccole vie del centro storico, sono giunti gli agenti della polizia di stato ed un ambulanza della Croce Rossa. L’uomo, che aveva perso il controllo in seguito alla lite, è stato stabilizzato e trasportato in ospedale. Soccorsa anche la donna visibilmente sotto choc e spaventata per la brutta caduta. Immediatamente è scattata la corsa alle ricevitorie per giocare un terno al lotto con i numeri relativi all’episodio verificatosi ieri sera.

Consiglia