Pagani/Nocera. Gioco d’azzardo, prime ammissioni

Scritto da , 5 aprile 2016

PAGANI/NOCERA. Sostanziali ammissioni. Cosi potrebbe riassumersi la prima giornata degli interrogatori degli indagati dell’inchiesta sul gioco d’azzardo e le scommesse on line. Ad ammettere le loro responsabilità: il 50enne Antonio Contaldo di Pagani, e i figli, il 26enne Vincenzo e il 24enne Giuseppe, detti “Caccavielli”, il 48enne loro factotum, Vincenzo Caputo di San Valentino torio, il 46enne webmaster Carmine Stanzione di Nocera Inferiore, finiti in carcere. Nelle prossime ore si proseguirà con l’ascoltare il 44enne Maurizio Marino (detto ‘o maresciallo) di Campagna, agente Skrill, il 51enne potentino Luigi Tancredi e il 50enne fratello Antonio Tancredi. Nelle prossime ore, saranno interrogati la restante parte degli arrestati in carcere e quelli ai domiciliari. Nelle loro case sono stati ristretti: la 47enne Patrizia Contaldo, sorella di Antonio e il coetaneo marito Luigi Tagliamonte di Pagani, il 31enne Alfonso Sorrentino di San Valentino Torio, la 40enne Mafalda Avallone di San Marzano Sul Sarno, il 33enne Antonio Pascale di San Marzano Sul Sarno, il 27enne  Alfonso Pepe di Pagani (gestore della sala biliardi di viale Trieste), il 51enne Salvatore D’Elia di Nocera Superiore (gestore della ricevitoria di via Garibaldi, assieme ad Antonietta D’Elia), il 40enne  Vincenzo Ferrara di 40 anni di Pagani (cogestore di una pasticceria assieme alla madre Maria Schiavo); il 55enne Bruno De Girolamo Del Mauro (gestore del circolo sociale sportivo “Pagani 2000” in via De Rosa) di Pagani e il coetaneo Salvatore Attianese (gestore del circolo viale Trieste di Pagani). Sospesi per 12 mesi quale misura cautelare dall’esercizio dell’attività di Maresciallo dei carabinieri Raffaele Baglieri in servizio presso al tenenza dell’Arma di Pagani e dall’essere brigadiere della Guardia di finanza Donato Salerno (allenatore della primavera delal paganese) , già in servizio presso la procura di Salerno. Sottoposti a sequestro preventivo l’intero capitale sociale di 10.000 euro della “One Service Group Srl”, con sede in San Valentino Torio; quello di 90.000 euro dello “Iamm Iamm Music Sas di Francesco Palumbo & Co.”, quello di 10.000 euro dello “Jamm Ja Sas”; il “Centro polispecialistico Contaldo di Antonio Contaldo” ed tre auto.

Consiglia