Pagani, staccata luce cimitero

Scritto da , 13 febbraio 2015

PAGANI. Meno male che c’è quella divina perchè per i defunti paganesi quella terrena gliel’ha tagliata l’Enel. Dire che è vergognoso è poco: interrotta l’energia elettrica per morosità al camposanto nocerino. Le luci davanti alla tombe, quelle nei viali, l’ascensore e gli uffici del cimitero sono al buoio. Ieri mattina, i tecnici dell’Enel hanno distaccato la fornitura per moroisità.

Servita di luce solo la cappella forse perchè è illuminata dalla fede o, probabilmente, il consumo del diverso contatore è pagato da altri, foprse dalla curia.

Non si contano le proteste, anche nei confronti della  “defunta” Multiservice, la società comunale fallita che gestiva anche il camposanto. Chi è che non ha paagato, e chissà per quanto tempo, la fornitura di energia elettrica? Colpa del Comune, della multiservice, della curatela fallimentare, di qualche dipendente e di chissà chi altro?

Su facebook è un susseguersi di commenti ironici o di biasimo. Tra questi la migliore sembra questa: “tempismo perfetto … 13 febbraio 2015… M’illumino di meno…”, visto che  è oggi è la giornata per il risparmio energetico. Altri cittadini scrivono che in città, ormai, non c’è più da meravigliarsi di nulla. Molti chiedono al sindaco di intervenire affinchè venga ripristinata subito l’energia elettrica per evitare anche un danno di immagine per la città, visto che nel camposanto cittadino sono seppelliti defunti di famiglie che vivono in altre province e in altre regioni italiane.

Molti anche i residenti infuriati perchè ritengono oltragiosa l’interruzione della luce ai defunti, specie in una cultura come la nosra dove le lampade votive sono uno dei servizi maggiormente richiesti dalla popolazione, in particolare dalle vedove e dai figli dei propri cari seppelliti nel cimitero.

Anche dall’amministrazione comunale sono rimasti sorpresi e amareggiati per il distacco della fornitura elettrica al camposanto. Il sindaco di Pagani, Salvatore Bottone, è su tutte le furie per quanto accaduto: “Non è concepibile che accadano cose del genere, è vergognoso -afferma il primo cittadino-. Ho aperto un’indagine interna per individuare il responsabile di questa situazione, nei confronti del quale prenderemo i dovuti provvedimenti. Nel frattempo, stamattina -ieri per chi legge, ndr- abbiamo provveduto ad effettuare la voltura e nelle prossime ore l’energia elettrica sarà ripristinata”.

Consiglia