Pagani, sequestrati beni agli eredi di Antonio Bifolco

Scritto da , 23 dicembre 2015

PAGANI. Sigilli a immobili e quote societarie degli eredi di Antonio Bifolco, indiziato di appartenere al clan camorristico della Nuova famiglia. I militari del Gico del Nucleo di polizia tributaria della Guardia di finanza di Salerno hanno dato esecuzione a un provvedimento di sequestro emesso dal Tribunale (sezione Misure di pevenzione) su richiesta della Procura, a conclusione di complessi accertamenti patrimoniali.

Sono stati sequestrati un ampio appartamento, un garage di oltre 100 metri quadri e il 60 per cento del capitale sociale di una società operante nel settore dell’edilizia. Gli accertamenti patrimoniali hanno riguardato i beni immobili e societari che gli eredi hanno avuto in lascito. “Le investigazioni si legge in una

nota della Procura –  hanno consentito di evidenziare che, all’epoca delle acquisizioni dei beni oggetto del provvedimento, gli intestatari non avevano adeguate risorse finanziarie per giustificarne la legittima provenienza”. Il valore del patrimonio sequestrato supera i 500mila euro.

Consiglia