Pagani. Sentenza Pip, Bonaduce soddisfatto «ma per il Comune spesa rimborsi»

Scritto da , 12 Agosto 2015
image_pdfimage_print

PAGANI. “La sentenza di assoluzione Pip che riguarda oltre 50 persone tra amministratori – imprenditori e tecnici, è passata in giudicato”. Esordisce così, Emilio Bonaduce, assessore al Tempo del primo sindacato Gambino e oggi indicato come consulente tecnico dell’attuale consigliere regionale di FdI. Nella vicenda … Bonaduce ha rivestito un ruolo chiave e così la sentenza del Tribunale non poteva che essere accolta con soddisfazione. “E divenuta definitiva – continua – senza che la Procura facesse ricorso. Questione archiviata e terminata”. Poi la stoccata “politica”. “Ora inizia la problematica dei rimborsi spese legali perché il Comune sarà costretto a pagare almeno 1 milione di euro per “rimborso spese legali e tecniche” agli assolti. Che cosa succederà adesso?A chi si attribuirà questo DEBITO? Quante lacrime saranno versate? Io una soluzione l’avrei. Far pagare il conto a quegli sfrantummati, alcuni ancora oggi seduti in Consiglio comunale, che hanno imbastito – nel 2008/2009 – tutto sto can can, a quelli che bussavano alle porte dei magistrati per rendere “dichiarazioni spontanee”, a quelli che fecero le conferenze stampa – dopo il ridicolo e dispendioso sequestro immobili area Pip – e dissero: “Avete visto, io lo dicevo da anni che quest’amministrazione agiva nell’illegalità. Sarebbe atto di giustizia. Hai detto una stronzata, hai fatto un casino, adesso PAGA. Invece continueremo a pagare lo stipendio da consigliere, ad alcuni, mentre ad altri continueremo a leggerli  e magari qualcuno di questi, consigliere comunale attuale, voterà pure contro quando si dovrà riconoscere il debito fuori bilancio. Tutto qua”.Pagani

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->