Pagani, oggi vertice dell’Udc in vista del voto

Scritto da , 10 gennaio 2014

PAGANI.  L’Udc scende ufficialmente in campo in vista delle prossime amministrative. Domani il primo incontro pubblico del partito di Cesa organizzato da  Antonio Piccirillo, segretario dell’Udc di Pagani,  Il primo appuntamento pubblico del partito è fissato per domani alle 16.30 presso la biblioteca del Centro Sociale di via De Gasperi. Nel corso della conferenza stampa che vedrà la partecipazione dei simpatizzanti, degli elettori e anche di esponenti di altre forze politiche saranno formulate le proposte per lo sviluppo e il rilancio della città. All’incontro saranno presenti tra gli altri l’europarlamentare Giuseppe Gargani, il candidato sindaco dell’Udc di Sarno Antonio Crescenzo ed il segretario provinciale dell’Udc Luigi Cobellis.

 

Non è chiaro se l’Udc proporrà un proprio candidato a sindaco, ma secondo le indiscrezioni il segretario cittadino Antonio Piccirillo sarebbe pronto a scendere in campo. «Vogliamo rompere la cappa che si sta formando in questa fase preparatoria della campagna elettorale -si legge nella nota. Faremo alcune proposte politiche, che avranno il senso del riscatto e della novità sia nei contenuti che negli uomini che dovranno sostenerle». Secondo gli esponenti dell’Udc «Pagani ha bisogno che le sue migliori energie umane ed intellettuali facciano uno sforzo per consentire alla città di imboccare un cammino di ripresa civile ed economica». Il punto cardine sarà quello del lavoro. Trovare nuovi sbocchi occupazionali, il rilancio della piccola e media industria e del commercio, insieme alla sicurezza ed alla sanità saranno le priorità dell’Udc per le prossime amministartive.

 

«L’Udc sta vivendo un periodo travagliato di rilancio, ma incarna valori che sono quelli fondanti della nostra vita civile. Lo stare vicino alle famiglie è il fulcro della nostra azione politica -spiega Piccirillo-. Favorire nuove occasioni di lavoro rende l’uomo più dignitoso, in alternativa ad un assistenzialismo che ha fatto i suoi disastri. Il lavoro lo si può creare con umiltà e determinazione. L’appello alle persone di buona volontà è forte e pressante». I rappresentanti dell’Udc non vogliono guardare al passato ma al futuro.

 

«Le forze politiche paganesi sono troppo prese dal dibattito sulla eredità disastrosa della vecchia amministrazione -va avanti Piccirillo-. Noi vogliamo andare oltre Gambino e D’Onofrio. Riteniamo siano ormai il Passato. La loro prova l’hanno fatta ed è fallita. Noi vogliamo guardare avanti e dialogheremo con gli uomini e donne che faranno altrettanto. Gli estremismi non ci appartengono Pagani può e deve avere un futuro migliore. L’Europa, di cui facciamo parte, è molto diversa .Dobbiamo sforzarci per fare di Pagani una città europea, nei servizi, nel lavoro, nella cultura, nel turismo».

Consiglia

Cronaca

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->