Pagani. Le richieste dell’Ascom per rilanciare il commercio

Scritto da , 12 luglio 2015

PAGANI. Ecco i punti su cui fondare il rilancio del commercio in città. L’Ascom Confcommercio, presieduta da Francesco Fezza, in una missiva indirizzata al sindaco Salvatore Bottone e all’assessore alle Attività produttive Francesca Del Cedro, presenta i propri punti per il rilancio delle attività commerciali in città. Per l’Ascom sono necessari riqualificare il centro città e sgravi delle tasse locali per almeno due anni per l’apertura di nuove attività e sull’Imu e altro. L’associazione punta a un progetto di raccolta differenziata che premi considerevolmente i commercianti virtuosi. E’ indispensabile una programmazione delle varie manifestazioni religiose cittadine per incentivare il turismo. Ancora, una proposta di convenzione tra il Comune e i commercianti  affinchè questi offrano gratuitamente la prima ora di sosta ai clienti. Liberare i marciapiedi da mercanzie, abusivamente poste, per far passeggiare ttranquillamente. Basta poi con i Centri commerciali:  necessaria una sospensiva della Regione alle nuove aperture, per almeno 5 anni. Chiesto un intervento nei confronti della Gori per le tariffe e i mancati servizi. Infine, un incontro mensile o ogni 15 giorni con l’Assessore al ramo per aggiornamenti sui progetti e la rivalutazione della riqualificazione del tessuto commerciale in sinergia con le associazioni del territorio.

Consiglia

Cronaca

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->