Pagani. domani arriva l’eurodeputato Cozzolino mentre Landolfi snobba i suoi “aficionados”

Scritto da , 19 Marzo 2015
image_pdfimage_print

La politica viaggia su un doppio binario nella cittadina cara a S. Alfonso. Mentre questo pomeriggio, appuntamento ore 19 presso la Caffetteria Vergati di via Zeccagnuolo, l’eurodeputato napoletano Andrea Cozzolino si incontra  con i suoi sostenitori, il segretario provinciale del Pd Nicola Landolfi latita. Andrea Cozzolino, che nella cittadina di Pagani ha ottenuto un risultato considerevole durante le scorse primarie, vuole così ringraziare “vis a vis” il gruppo spontaneo che lo ha supportato nella battaglia politica contro l’ex primo cittadino di Salerno Vincenzo De Luca. Un appuntamento fortemente voluto dall’eurodeputato che vuole così far sentire, in maniera concreta e costruttiva, la presenza della politica europea nei territori dell’Agro, con in testa la città di Pagani. Un occasione da non perdere, anche perché continua a latitare l’altra sponda della politica democratica, specie quella provinciale. Ieri sera, infatti, era in programma un incontro nella sede del partito democratico con il segretario provinciale Nicola Landolfi e il piccolo gruppo di “aficionados” dopo le dimissioni del segretario cittadino Emilio Toscano. Dopo quasi un’ora di attesa, Nicola Landolfi, impelagato in quest’ultimo periodo anche nella grana delle nomine Asi ( il Tar ha bocciato il progetto di Canfora di rimuovere i dirigenti dell’Asi), ha comunicato che non sarebbe stato presente all’incontro snobbando di fatto i sostenitori, pochini a dire la verità, che si erano dati convegno in sede. L’assenza la dice lunga sulla voglia di costruire da parte della dirigenza politica provinciale che, invece, intende l’agro nocerino sarnese, in questo caso Pagani, solo una mucca elettorale da mungere a proprio piacimento.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->