PAGANI: C’è posta per … Mario Di Salvatore.

Scritto da , 16 Marzo 2015
image_pdfimage_print

Mena Bove

PAGANI – C’è posta per … Mario Di Salvatore. A scrivergli sono stati i figli per ringraziarlo di tutto ciò che ha fatto per loro … per far commuovere un’intera città, quella che sabato sera è rimasta incollata dinanzi alla tv a guardare il seguitissimo programma di Canale 5. E’ stata la prima storia che è andata in onda. Maria De Filippi ha fatto accomodare in studio i figli di Mario, conosciutissimo in città, Gerardo, Susy, Ivan e Danilo. Ivan ha chiamato la trasmissione e, a nome anche dei fratelli, ha deciso di organizzare il regalo al papà. Accanto a loro ci sono Belen Rodriguez ed il marito, il ballerino  Stefano De Martino. “Il loro papà aveva un sogno: provvedere al benessere dei figli. Divento papà a 19 anni,  vuole creare un futuro per i figli. – ha raccontato Maria – A Pagani non c’è lavoro, così Mario si trasferisce a Reggio Emilia. La moglie non vuole seguirlo perché legata alla sua città ed alla sua mamma. Così Mario resta a Reggio Emilia per nove anni e manda i soldi a casa. I ragazzi vedono poco il padre”. Ad un certo punto la moglie di Mario, Donatella, si è ammalata e Mario è stato costretto a chiudere l’attività e tornare a Pagani. Con i soldi conservati duranti gli anni di lavoro a Reggio Emilia, Mario ha aperto una pizzeria al taglio. “La pizzeria va male – ha continuato a raccontare Maria – e Mario parte per la Germania, stavolta postandosi il primogenito. Lavorano e mettono da parte qualche soldo. Così ritorna a Pagani e apre una piccola attività edile”. Poi Maria ha riportato cosa ha detto Ivan: “papà aveva un sogno. Quando apre la pizzeria sognava di mettere alla cassa la moglie di mio fratello, in cucina mamma e Susy, io e i miei fratelli avremmo servito ai tavoli, ma la pizzeria va male”. Con l’attività edile pensa di sistemare i figli maschi, ma tra tasse, fornitori e mancati pagamenti … è cessata anche l’attività edile. “Mio padre è cambiato, è triste”. Tutte le mattine con gli abiti da lavoro e cassetta per gli attrezzi, insieme al primo figlio, cerca lavoro tra la gente e non sempre lo trova. Così i figli hanno scritto alla trasmissione per dirgli che lo amano e che per loro non è un fallito, ma il papà migliore del mondo. La lettera scritta dai figli è puro amore verso un genitore unico, umile e pieno di dignità. Si commuovono tutti, compresi Maria, Belen e Stefano. Per quattro mesi Mario è stato male e per mangiare e pagare le bollette ha dovuto dare via le fedi, qualche oro e i regali dei battesi dei nipoti. Mario, oltre che un padre straordinario, a detta dei figli, è anche lo splendido nonno di Noemi, Mario e Umberto. “Spero che un giorno i miei figli saranno orgogliosi di me come i tuoi lo sono di te”, ha detto tra le lacrime Stefano De Martino. E sabato sera Belen ha postato la sua gioia nel partecipare al programma e conoscere Mario ‘tutto fare’! Felici e orgogliosi sono stati anche tutti i paganesi, che hanno affollato Facebook di post pieni di complimenti e orgoglio per la famiglia di Mario Di Salvatore. Il volto di quest’uomo straordinario, rigato di lacrime, è entrato nel cuore di tutti noi e ci ha ricordato che la ricchezza d’animo e la famiglia sono i pilastri della terra.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->