Pagani. Ancora poco chiara la dinamica dell’incidente di Rosa Izzo

Scritto da , 13 Agosto 2015
image_pdfimage_print

PAGANI / CASTEL SAN GIORGIO. Ancora poco chiara la dinamica dell’incidente stradale nella quale è morta, mentre era in vacanza in Marocco, la 27enne paganese Rosa Izzo, originaria di Castel San Giorgio. Le notizie che giungono dal paese nordafricano sono scarse e frammentarie. Ieri sera sarebbe atterrata una familiare del compagno di Rosa, Lello Cirota, che si trovava con lei durante l’incidente e che è rimasto illeso. Grazie a questa familiare potrà comprendersi qualcosa di più e si potrà organizzare il rientro della salma in Italia. Per ora, i sopravvissuti all’incidente sarebbero assistiti dalle autorità diplomatiche. La 27enne sarebbe stata riconosciuta dal codice fiscale da questo le autorità italiane in loco hanno avvertito i carabinieri di Pagani.

Rosa Izzo si trovava con amici e con il compagno in vacanza in terra africana. L’incidente sarebbe accaduto alle prime luci dell’alba di lunedì scorso. L’auto con Rosa, probabilmente il suo compagno ed alcuni amici, secondo le prime notizie, sarebbe partita da Casablanca, forse dall’Hotel du Palais dove avrebbero alloggiato, e all’altezza della capitale, Rabat, avrebbe avuto un incidente stradale. Nell’impatto, stando le scarsissime notizie a disposizione, sarebbero morte altre due persone.

La coppia paganese pare avesse programmato un viaggio a Sidney ma all’ultimo momento aveva deciso per la stupenda terra di Marocco. Felici del loro viaggio, come ricordano anche alcuni amici su facebook in queste ore, Rosa e Lello avevano postato sul social network le foto della loro vacanza, trasformatasi in tragedia.

Ma una nuova tragedia sarà spiegare alle bambine, in tenerissima età, rimaste in Italia con i nonni, che la loro mamma non c’è più e che la mamma è andata in cielo anelando di riabbracciarle presto, come scriveva sul suo profilo.

 

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->