Paganese, una partenza record

Scritto da , 15 settembre 2015

PAGANI. Quattro punti in due partite: una partenza davvero da record per la Paganese di Grassadonia. Una partenza anche difficilmente pronosticabile, considerata l’estate tortuosa vissuta dalla società azzurrostellata. E invece Deli e compagni hanno davvero stupito tutti, battendo prima il Foggia, una delle candidate alla promozione e poi conquistando un punto, con tanti rimpianti, sul campo del Martina. Mai in terza serie nella gestione Trapani la Paganese era partita così forte. Infatti nel 2007/2008 con Cosco in panchina la stagione si aprì con due sconfitte contro Sassuolo e Lecco. L’anno successivo con Capuano ancora due ko, in casa col Foligno e a Marcianise. Così come nel 2009/2010 con Palumbo in panchina: zero punti a causa dei ko contro Lecco e in casa contro la Cremonese. Nella stagione 2010/2011 nei primi 180’ la Paganese di Palumbo conquistò tre punti, battendo il Verona al Torre ma perdendo a Pavia la settimana successiva. Tre punti anche nel 2012/2013 con Grassadonia in panchina, frutto del ko a Viareggio e della vittoria in casa contro il Sorrento. negativo anche il saldo delle due ultime stagioni. Nel 2013/2014 con Maurizi in panchina arrivarono due ko contro Benevento e Pontedera, mentre l’anno scorso con Cuoghi, solo un punto conquistato a Matera all’esordio a cui fece seguito il ko interno contro la Reggina. Per ritrovare un avvio super in terza serie bisogna fare un salto alla stagione 1981/82 con il pareggio di Giulianova e la vittoria in casa contro la Reggina, quando i punti per la vittoria erano solo due. E ora Grassadonia spera di continuare a battere record. Domenica alle 17.30 al Torre arriva l’Andria sorpresa e capolista di questo avvio di stagione. Se in campo fila tutto per il meglio, resta ancora da registrare qualcosa fuori. Dopo la scorsa estiva la società deve ancora organizzarsi al meglio su alcuni aspetti che vanno sicuramente implementati e sfruttati meglio anche per offrire un servizio migliore ai tifosi azzurrostellati. D’altronde non possono certo occuparsi di tutto il presidente Trapani e il dg Preiti… (red.spo.)

Consiglia

Cronaca

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->