Paganese, restano due giorni per evitare il crac

Scritto da , 11 luglio 2015
image_pdfimage_print

PAGANI. Sono giorni concitati in casa azzurro stellata. In primis c’è il problema relativo al sequestro delle quote azionarie del club che di fatto blocca ogni altra operazione. Poi c’è la fideiussione da presentare entro e non oltre il 14. L’iscrizione mai come ad oggi rimane dunque a rischio con le conseguenze che tutti possono immaginare. Patron Trapani sta facendo il massimo per non far scomparire il calcio professionistico a Pagani ma è ovvio che ad oggi non esistono le premesse per completare la documentazione. Questo week-end trascorrerà dunque via così senza grosse novità mentre a partire da lunedi la macchina organizzativa azzurro stellata  si metterà inevitabilmente in moto per cercare di sistemare ogni cosa. Lunedi il giorno della verità sotto tutti i punti di vista insomma onde evitare spiacevoli conseguenze alle quali i tifosi non vogliono neppure pensare. Una vera e propria corsa contro il tempo per la dirigenza azzurro stellata che a dire il vero mai si era ritrovata negli ultimi anni in situazioni del genere. Ma tant’è e allora meglio risolvere il problema senza pensare a troppe cose. Tutto congelato almeno per ora sul fronte tecnico compreso l’ingaggio di Gianluca Grassadonia che comunque è stato bloccato nei giorni scorsi dalla dirigenza.  Una volta conclusa, si spera in maniera positiva, la questione iscrizione arriverà il tecnico che prenderà le redini in mano della situazione ed allora si che partirà ufficialmente la nuova stagione agonistica. Prima la fideiussione però perché senza la quale nulla sarà possibile. Il ritiro si avvicina e  bisognerà fare presto anche per consentire a Grassadonia di avere a disposizione un organico completo almeno per il 70%. Poi forsedavvero si potrà parlare soltanto di mercato. D’Eboli ha già bloccato una decina di calciatori tra svincolati e alcuni calciatori di proprietà della Salernitana pronta a dare una mano. (r.d.a.)

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->