Paganese ko nel derby, fischi a Capuano. Eziolino attacca Grassadonia. Tensione tra le tifoserie

Scritto da , 18 agosto 2013
image_pdfimage_print

di Marco Orlando Ferraioli
PAGANI. E’ un calcio di rigore di Baclet a condannare la Paganese alla prima
sconfitta, escludendo quella ai rigori con la Pro Patria, nel pre
campionato.
Si impone di misura, infatti, la Casertana dell’ex tecnico Eziolino Capuano,
>‘accolto’ con una bordata fischi dal pubblico aSSiepato sulla tribuna del
>“Torre” così come il difensore Rinaldi, anch’egli ex azzurro. Maurizi opta
per
>il classico 3-4-3 ma è costretto a rinunciare al brasiliano William, ultimo
>acquisto e finora colpo di mercato, che si allenerà regolarmente col gruppo
in
>mattinata. Confermata per nove undicesimi la formazione della sfida di due
>settimane in Tim Cup con la novità di Svedkauskas tra i pali e dell’esterno
>Deli in attacco, per il quale è attesa l’ufficialità a breve dopo aver
risolto
>alcuni problemi burocratici con il Palestrina, compagine di serie D in cui
ha
>giocato la scorsa stagione. Al suo fianco Beretta e De Sena. In mediana, in
>attesa di un calciatore sappia fornire fosforo alla manovra, ci sono Franco
e
>Velardi, positivo la sua prova, supportati sulle corsie laterali da Meola e
>Amelio. Invariato il pacchetto arretrato con Zamparo, Pepe e Perrotta. Nei
>novanta minuti la gara non mai decolla con le due compagini, complice il
caldo
>ed i carichi di preparazione, giocano al piccolo trotto. Più pericolosa la
>Casertana che mantiene con costanza il pallino del gioco anche se la giovane
>difesa azzurrostellata non soffre più di tanto nonostante avesse di fronte
>calciatori del calibro di Baclet e Caturano. Meno bene, invece, la fase di
>impostazione e di attacco. Escludendo una conclusione velleitaria di Franco
>dalla distanza, gli azzurrostellati non sono mai riusciti ad impensierire
>Fumagalli confermando le difficoltà emerse nelle prima sfida ufficiale
>stagionale. Serve qualità, inventiva e imprevedibilità che dovrebbero essere
>fornire proprio dal brasiliano William e da Lanteri, quasi azzurrostellato.
Se la gara non ha fornito particolari spinti, momenti di tensione si sono
vissuti al triplice fischio finale all’uscita delle due opposte tifoserie, come era
>preventivabile in virtù dei precedenti negli anni ’90 ed inizio 2000. Ai
>classici cori e sfotto all’intero del “Marcello Torre” è seguita qualche
>scaramuccia anche all’esterno. Nessun lancio di oggetti ma il contatto
fisico nella stradina che conduce al Settore Ospite è stato evitato soltanto dal
>cancello divisorio con la Tribuna e dall’esiguo, ma efficiente, servizio d’
ordine.
Capuano attacca Grassadonia. Eziolino Capuano è conosciuto per il suo essere mai
scontato. E lo ha
confermato anche ieri nella sala stampa del “Torre” che, dopo aver commentato
la gara con un “abbiamo dominato senza mai soffrire nulla”, si è lasciato
andare ad una dura stoccata nei confronti di Gianluca Grassadonia, tecnico
azzurrostellato la scorsa stagione. “Voglio rispondere a qualche collega più
giovane di me ricordandogli che nella storia recente della Paganese, l’
allenatore che ha fatto più punti è stato Eziolino Capuano. In quell’annata
collezionammo ben quarantadue punti con una compagine in cui oggi ben otto
undicesimi non giocano più a calcio e nettamente differente qualitativamente
da
quella che lo scorso anno ne ha collezionato solo trentanove. Ha parlato di
miracolo sportivo essendo reduce da un doppia retrocessione ma invito tutti a
rivedere le statistiche. Retrocedemmo soltanto per quelle nefantedezze nell’
ultima giornata di campionato (il pari ‘biscotto’ tra Monza e Ravenna, ndr)
dopo aver rivoluzionato una squadra che nel girone di andata era inguardabile.
In quello ritorno collezionammo ben dieci partite consecutive senza prendere
gol. Volevo sottolineare soltanto questo senza polemiche: si è sentito parlare
continuamente di miracolo ma il record assoluto di punti nell’ultimo ventennio
in serie C a Pagani appartiene al sottoscritto”
>IL TABELLINO
PAGANESE-CASERTANA 0-1
>PAGANESE : Svedkauskas; Pepe, Zamparo, Perrotta; Meola (34’st Diedihou),
>Velardi (43’st Schiavon), Franco (43’st Aylton), Amelio; De Sena, Beretta
(24’
>st Cioffi), Deli. A disp. Volturo, Monopoli, Toppan. All. Maurizi
>
>CASERTANA : Fumagalli; Idda, Rinaldi (29’ st Magliano), D’Alterio; Antonazzo
>(18’ st Bruno), Marano (1’ st Alvino), Cruciani, Cucciniello (21’ st De
Marco),
>Pezzella (25’ st Mangiacasale); Baclet (14’ st Favetta), Caturano (1’ st
>Varriale). A disp.: Vigliotti, Daleno, Pucino, Piccirillo, Bacioterracino,
>Bonanno. All. Capuano
MARCATORE: 4’ st Baclet su rig.
>

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->