Paganese, il cuore vale un punto

Scritto da , 18 ottobre 2014
image_pdfimage_print

PAGANI. Termina con un pareggio lo scontro salvezza fra Paganese e Melfi. Gli azzurrostellati rimontano grazie alle reti di Caccavallo e De Liguori l’iniziale doppio vantaggio degli ospiti firmato da Giacomarro. Sottil conferma per 10/11 la formazione che aveva pareggiato a Cosenza: al posto di Malcore c’è Girardi. Panchina per De Liguori e Bernardo. 4-3-1-2, invece, per il Melfi: presenti i due ex Amelio e Caturano, in tribuna lo squalificato Tortori. Al 6′ la Paganese ha una ghiotta opportunità. Un rimpallo favorisce Girardi, che a tu per tu con Perina angola troppo la conclusione. Due minuti dopo sono gli ospiti a rendersi pericolosi: Fella mette fuori causa Marruocco, ma Vinci sventa il pericolo. I ritmi sono molto bassi, la Paganese non riesce ad affondare. Al 40′ il Melfi passa in vantaggio. Azione insistita dei lucani, finalizzata da Giacomarro: 0-1. Si va al riposo dunque con gli ospiti avanti di un gol. Nella ripresa uno spento Baccolo lascia il posto a De Liguori. Al 47′ arriva la rete che sembra tagliare le gambe ai padroni di casa: il centrocampista classe ’95 Giacomarro con un’acrobazia batte Marruocco e realizza la sua prima doppietta fra i professionisti. Sottil corre ai ripari inserendo Bernardo in luogo di Deli. Gli azzurrostellati, grazie proprio all’attaccante ex Messina e a De Liguori, iniziano a prendere coraggio. Al 62′ Moracci su punizione non centra la porta. Tre minuti dopo Calamai non riesce a sfruttare a dovere un gran lancio di De Liguori. Al 66′ la Paganese accorcia le distanze. Caccavallo fredda con un pallonetto Perina, che sbaglia i tempi dell’uscita: 1-2. Il Melfi è alle corde. Al 70′ l’estremo difensore dei lucani si riscatta neutralizzando una conclusione di Bernardo in due tempi. Al 76′, però, la Paganese trova il pareggio. Corner respinto male da Perina, sulla palla si avventa De Liguori, che dal limite dell’area non sbaglia: 2-2. Davvero decisivo l’impatto sulla gara del centrocampista ex Benevento, Nocerina e Savoia. Tre minuti dopo Bernardo ha l’opportunità di completare la rimonta, ma colpisce male. Le due squadre dunque escono dal Torre con un punto: la Paganese viene scavalcata anche dal Cosenza, corsaro a Matera.

PAGANESE 2 MELFI 2 Paganese (4-3-3): Marruocco; Vinci, Tartaglia, Moracci, Bocchetti; Calamai (dal 77′ Armenise), Deli (dal 49′ Bernardo), Baccolo (dal 46′ De Liguori); Caccavallo, Girardi, Herrera. A disposizione: Casadei, Paterni, Bergamini, Malcore. All. Sottil. MELFI (4-3-1-2): Perina; Guerriera, Dermaku, Di Filippo, Amelio; Giacomarro (dal 60′ Agnello), Spezzani, Tundo (dal 77′ Colella); Berardino; Caturano, Fella. A disposizione: Gagliardini, Annoni, Libutti, Lepre, Chiumarulo. All. Bitetto. Arbitro: De Angeli di Abbiategrasso. Marcatori: 40′ e 47′ Giacomarro (M), 66′ Caccavallo (P), 76′ De Liguori (P). NOTE: Spettatori un migliaioi circa. Ammoniti: Vinci (P), Fella (M), Girardi (P), Marruocco (P), Dermaku (M). Recuperi: 0′ pt, 4′ st.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->