Paganese, è la settimana delle decisioni

Scritto da , 22 giugno 2015

di Raffaele de Angelis

PAGANI. Tra scadenze burocratiche ed il problema allenatore ancora irrisolto in casa Paganese c’è tanta carne al fuoco in questi giorni. Per il dg D’Eboli dunque tanto lavoro ma d’altro canto era prevedibile anche in considerazione del fatto che le questioni sono molteplici e risolvere in poco tempo era pura utopia. In attesa di conoscere il destino di Sottil, comunque, che resta ad oggi la priorità assoluta, in casa azzurro stellata si iniziano a vagliare le alternative ma in ogni caso l’eventuale nuovo tecnico della Paganese dovrà essere in piena sintonia con la società per programmare la stagione ventura. Due le piste che stanno prendendo piede in queste ultime ore: la prima porta a Marra mentre il nome nuovo sulla lista di D’Eboli è quello di Bitetto, ex Melfi e con trascorsi importanti in terza serie. Due allenatori che sanno il fatto loro e con i quali Sulla squadra e sulle possibili conferme verrà discusso in seconda battuta quanto la questione tecnica si andrebbe sul sicuro. In questa settimana la questione relativa all’allenatore sarà finalmente conclusa in un modo o nell’altro e questo appare quasi scontato anche perché sennò i tempi si allungherebbero ulteriormente creando scompiglio all’interno della società. Il ritiro estivo inizierà tra il 18 e il 20 luglio in quel di Roccaporena e per quella data dovranno esserci l’allenatore ovviamente ma anche gran parte dei calciatori. Quasi tutti i componenti dell’attuale rosa andranno a scadenza il prossimo 30 giugno e di conseguenza bisognerà capire chi resterà e chi invece deciderà di migrare verso altri lidi. Sicuramente lasceranno la maglia azzurro stellata Vinci(lo vogliono l’Arezzo di Capuano ed il Pontedera, nda) Baccolo, Aurelio e Girardi mentre Franco, Perna, Marruocco, Calamai, Tartaglia e Moracci potrebbero anche restare a Pagani e al cui fianco andare a mettere elementi giovani e di valore. Uno di questi è Alessandro Itri, ex Gelbison e Potenza e calciatore assai duttile ed inoltre dai costi assai contenuti, cosa questa che non guasta affatto in un momento di crisi generale come questo. In bilico tra la riconferma e l’addio Armenise e Djibo con i quali però bisognerà comunque avere dei colloqui per conoscere prospettive ed ambizioni. Molte le proposte arrivate anche a Bocchetti che, rientrato dal prestito alla Salernitana, sembra destinato a partire nuovamente non rientrando nei programmi del sodalizio azzurro stellato.  Sul fronte imprenditori nulla si è ancora mosso ma a sensazione sarà ancora Raffaele Trapani a portare avanti il club così come fatto fino ad oggi.

Consiglia

Cronaca

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->