Paganese, documentazione consegnata: parola alla Covisoc

Scritto da , 15 luglio 2015

PAGANI.   La Covisoc rappresenta il vero ed ultimo ostacolo per la Paganese verso l’iscrizione al prossimo campionato di Lega Pro. L’organismo di controllo vuole infatti prendere in visione, oltre alla fideiussione di 400mila euro, anche il pagamento della prima rata di un vecchio contenzioso con Equitalia. Tutto sembra essersi risolto con l’ultimo sforzo della società. La palla ora passa alla Covisoc che già oggi potrebbe dare il responso che poi sarà ufficializzato dal consiglio federale in programma venerdì prossimo. Il club azzurro stellato che, fatto salvi imprevisti dell’ultimo momento, dovrebbe alla fine avere il pass per disputare anche l’anno prossimo il campionato di terza serie.
La fideiussione, che restava in ogni caso il problema più grande, è stata presentata ma naturalmente considerata la situazione societaria  la Covisoc vuole vederci chiaro. E quindi a Pagani non è ancora tempo di festeggiare lo scampato pericolo. I tifosi vivono queste ore di attesa in grande trepidazione ma consapevoli che Raffaele Trapani ha fatto tutto quello che andava fatto per non far morire il calcio a Pagani.  C’è voluto un pò di tempo ma alla fine ogni tassello è andato al suo posto nonostante in casa azzurro stellata si aspettino le comunicazioni ufficiali prima di festeggiare. Ma dalla società ieri sera filtrava un discreto ottimismo. Certamente bisognerà attendere la conferma da parte della Covisoc. Una volta completata l’iscrizione si passerà alla fase due che prevede come primo punto l’annuncio di Gianluca Grassadonia. Il trainer si è già accordato nei giorni scorsi con il club di Trapani ma nulla è stato potuto comunicare in via ufficiale proprio a causa dei noti problemi per quanto concerne l’iscrizione. Da qui ai prossimi giorni però la Paganese avrà il suo nuovo allenatore e poi inizierà anche il calciomercato con tanti giovani della Salernitana pronti a firmare con il club azzurro stellato.

Consiglia

Cronaca

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->