Paciello non deve tornare in paese. Seicento firme contro l’assassino del bar

Scritto da , 16 ottobre 2014

«Gianni Paciello non deve ritornare a Sassano». Lo affermano i promotori della petizione attivata da qualche giorno a Sassano . L’iniziativa, sono state già raccolte centinaia di firme, è finalizzata a non far rientrare, nel centro agricolo-commerciale del Vallo di Diano, Gianni Paciello, il 22enne del posto che alla guida della sua auto investì ed uccise, il 28 settembre scorso, quattro giovani seduti dinanzi al bar «New Club 2000» della frazione Silla. Prima di far partire la petizione, i genitori delle giovani vittime del tragico incidente la scorsa settimana si sono recati dal procuratore della Repubblica presso il tribunale di Lagonegro, Vittorio Russo, chiedendogli sia un’accelerazione delle indagini sia di non far ritornare nella propria abitazione sassanese Gianni Paciello.

Consiglia

Cronaca

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->