Otto arresti per spaccio: chiuso il traffico attivo tra Eboli e Vallo di Diano

Scritto da , 25 ottobre 2018
image_pdfimage_print

di P.F.

Otto arresti, un chilo e mezzo di droga recuperata e 250 episodi di spaccio accertati. E’ il bilancio dell’operazione antidroga, denominata “Coffee Break” posta in atto ieri mattina dai Carabinieri della Compagnia di Sala Consilina, diretti dal Capitano Davide Acquaviva, unitamente ai militari del Nucleo Cinofili di Sarno e al 7° Nucleo Elicotteri Carabinieri di Pontecagnano. I militari hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare emessa nei confronti di 8 persone facenti parte di un sodalizio criminale, attivo tra la Piana del Sele ed il Vallo di Diano, dedito al rifornimento ed allo spaccio al dettaglio di sostanze stupefacenti. L’ordinanza è stata notificata a: M.G. 45enne di Teggiano, M.A. 30enne di Atena Lucana, una donna rumena di 44 anni residente a Teggiano e 5 cittadini Marocchini, 2 residenti a Teggiano e 3 ad Eboli. Il blitz è giunto al termine di un’articolata attività investigativa, coordinata dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Lagonegro, che ha ricostruito gli assetti organizzativi ed i vari ruoli tenuti dai singoli indagati, documentando centinaia di episodi di spaccio di droga, sequestrando oltre 1,5 kg di droga, ricostruendone il modus operandi, i depositi ed i canali di smercio al dettaglio della droga. Una ordinanza in carcere a carico di un cittadino tunisino residente a Teggiano che si trovava già ristretto nel carcere di Potenza, tre ai domiciliari per altrettanti cittadini tunisini residenti ad Eboli e quattro obblighi di dimora con permanenza in casa nelle ore serali. L’indagine, che ha preso il via nel novembre del 2017, è stata denominata Coffee Break dall’escamotage del “prendere il caffè” per parlare a telefono della droga.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->