Ostello Koiné a Salerno: chiusura e preoccupazione sul destino di circa 30 ospiti

Scritto da , 29 gennaio 2017

Lunedì 30 gennaio ’17, ore 10:00, avverrà la chiusura dell’Ostello Koinè situato in via Luigi Guercio(trav. Napoletano n.10).

La città di Salerno “seppellisce” una storia trentennale di accoglienza totale tra il sociale e il turismo.

Un’esperienza unica nel suo genere mossa dal principio di accogliere senza pregiudizio, lo straniero e l’italiano, il lavoratore e il turista, il migrante e il clochard. Inoltre unica struttura nel cuore della città accreditata per la “prima accoglienza”.

Lunedì i rappresentanti del Comune di Salerno addetti a ricevere in consegna la struttura si troveranno di fronte oltre gli otto lavoratori, che diventeranno disoccupati, circa quaranta ospiti.

Alcuni con problemi di salute anche gravi, problemi di lavoro e senza fissa dimora. Oltre chi, e qui il paradosso supera ogni limite, ha la residenza concessa dagli uffici anagrafici proprio presso l’ostello di via Luigi Guercio.

Dove andranno queste persone? Finora trovavano presso il Koinè accoglienza e dignità potendo essere al centro della città con tutti i servizi disponibili (mensa dei poveri, Caritas, unità di strada e protezione civile di Salerno).

Da parte degli uffici preposti non si è avuta nessuna comunicazione sul destino di queste quaranta persone.

Consiglia