Operazione alla cataratta: 12 mesi di attesa e poi il no

Scritto da , 3 novembre 2018
image_pdfimage_print

di e.n,

Francesco Di Poto, 45enne salernitano, necessitava di un’operazione agli occhi. Nulla di complesso, una semplice cataratta. Eppure ha dovuto attendere più di un anno, senza alcun risultato. O meglio, senza risposte positive. L’uomo si era rivolto all’azienda ospedaliera universitaria Ruggi d’Aragona per poter procedere con l’operazione agli occhi. Alla base del “no” dell’anestesista i problemi di salute dell’uomo: soffre di epilessia e nessuno voleva assumersi la responsabilità di procedere, con tutti i rischi del caso. Così, Di Poto si è rivolto alla Clinica Tortorella dove è finalmente riuscito a farsi operare. «Presso la clinica, non ho avuto alcun problema ma al Ruggi mi hanno rifiutato più volte l’operazione agli occhi, senza valide ragioni», ha dichiarato Francesco Di Poto che sembra ora intenzionato a sporgere denuncia presso il tribunale del malato perchè vorrebbe far luce sulla vicenda e ottenere valide spiegazioni dai medici che lo hanno avuto in cura. «Ringrazio il dottor Petrella per avermi operato, senza alcuna difficoltà – ha poi aggiunto il 45enne salernitano – Non era nulla di complesso eppure ho dovuto attendere 12 mesi, prima di avere una risposta, tra l’altro negativa».

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->