Onoranze funebri-Comune. Idea deroga per le domande

Scritto da , 24 giugno 2018
image_pdfimage_print

L’amministrazione comunale di Salerno è al lavoro per evitare che quello delle onoranze funebri diventi un caso esplosivo. La maggior parte delle ditte operanti sul territorio comunale non ha ancora presentato la domanda per ottenere il titolo abilitativo previsto dalla legislazione regionale. A Palazzo di Città, però, su impulso dell’assessore Dario Loffredo, che ha la delega alle attività produttive, gli uffici sanno bene che la questione delle autorizzazioni per le imprese che forniscono servizi funebri è controversa. Le associazioni di categoria si oppongono da tempo alla legge regionale e in alcuni Comuni della Campania hanno già vinto dei ricorsi. Secondo le aziende, infatti, per esercitare è sufficiente la segnalazione certificata di inizio attività, così come previsto dalla legge 241 del 1990. Al Comune nessuno, primo fra tutt l’assessore Loffredo, ha voglia di imbarcarsi in uno scontro con le imprese che avrebbe come unico risultato quello di creare una situazione di disservizio per i cittadini oltre a oneri giudiziari non di poco conto. Per questo motivo, nell’attesa di vedere quanti operatori al 27 giugno prossimo avranno presentato l’istanza di autorizzazione agli uffici di via Roma, l’idea è quella di trovare una conciliazione preventiva. Assegnare una deroga alle aziende e metterle così nelle condizioni di regolarizzare la loro posizione. Della questione sono stati interessati anche gli uffici regionali, che già da tempo sono sotto pressione perché tantissime ditte, considerate fuorilegge dalla normativa regionale, sono poi riammesse ad operare dai tribunali che ritengono applicabile pienamente la legge nazionale e, con essa, l’articolo 117 della Costituzione così come è stato modificato a suo tempo.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->