Oggi summit per le liste. Progressisti quasi al completo

Scritto da , 26 aprile 2016

di Andrea Pellegrino

Oggi summit per le liste “deluchiane”. Si cerca la quadra del cerchio e soprattutto si cercano quote rosa ed equilibri interni che possano mettere a riparo alcuni uscenti. Quasi del tutto pronta la corazzata progressista. Ai già noti si aggiungono i figli d’arte: Antonio Fiore (figlio del consigliere regionale Nello); Rocco Galdi che tenta di succedere a papà Mimmo, consigliere comunale uscente; Etta Pinto, primogenita dell’ex ministro salernitano Michele ed Alessandra Francese, figlia dell’ex consigliere comunale Vincenzo. Ancora, nella lista dei progressisti dovrebbe trovare spazio anche Maria Rosaria Carfagna che di recente ha aderito al Partito democratico. Ancora Pia Napoli, Maria Rosaria Naddeo, Lucia Mazzotti (moglie di Francesco Guariglia), Sara Petrone e Patrizia Stasi. Non ci saranno, almeno per il momento, gli ex consiglieri comunali Corrado Liguori e Giovanni Coscia. Quest’ultimo, in particolare, proseguirà il suo lavoro alla guida del gruppo consiliare del Partito democratico a Palazzo Sant’Agostino. Tra le novità in Campania Libera, invece, spunta il nome di Alfonso Sparano, medico, già consigliere comunale di Pontecagnano Faiano. Ancora Enzo Galdi, vice direttore provinciale della Coldiretti e Claudio Pisapia, presidente dell’Assocepi. Tra le new entries anche Guglielmo La Pastina (che dovrebbe essere sostenuto dal consigliere regionale Luca Cascone). L’uscente Corrado Naddeo è in bilico tra “Campania Libera” e la lista dei “Moderati per Salerno”. In “Salerno per i giovani”, invece, restano confermate le candidature degli uscenti Horace Di Carlo, Angelo Caramanno, Nico Mazzeo e Gianluca Memoli. A loro si aggiungono Donato Pessolano, reduce dalla passata competizione elettorale regionale, Mariano Petrone, Luciana Ranieri, Gianantonio Gigantino e Gianni Novella.

Consiglia