“Nutritevi”, un metodo semplice e innovativo

Scritto da , 6 Novembre 2020
image_pdfimage_print

di Andrea Orza

Il Covid-19 ha sollevato molte domande sui disequilibri psicofisici che caratterizzano l’uomo moderno. Conosciamo le problematicità del virus in attesa di una svolta sanitaria che ponga fine ai nostri dilemmi e che porti di nuovo alla normalità. Quello che non viene considerato è che possiamo contribuire noi stessi ad una svolta salutistica partendo dall’alimentazione. Le proprietà benefiche dei nutrienti non possono di certo contrastare gli effetti del patogeno ma almeno restituire energia e benessere per affrontarlo. Il dottor Valerio Vitale, Biologo Nutrizionista, perfezionato in Educazione Alimentare, Prevenzione delle Malattie Dismetaboliche, e in Scienze della Nutrizione Umana, ci spiega come “prendere per la gola” il nuovo ospite indesiderato. Il cibo può dare conforto in un momento come questo. Come trovare un punto di incontro tra nutrizione preventiva e convivialità? “La convivialità è di per sè nutrizione preventiva e trascorrere del tempo in compagnia dei propri cari fa parte di una corretta alimentazione. Condividere il cibo è un momento di piacere che accresce la dimensione del gusto. Se si parla di salute alimentare tutto ciò è alla base e non ha niente a che vedere con gli eccessi e le “abbufate”.

L’articolo completo sull’edizione digitale di oggi

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->