Nuovo Governo, Anvu: “Buon lavoro a Gentiloni , ma si ricordi delle vittime di usura, estorsione e racket”

Scritto da , 14 Dicembre 2016
image_pdfimage_print

“Auguriamo buon lavoro a Paolo Gentiloni. Ma al nuovo premier rivolgiamo anche un appello: si ricordi delle vittime di usura, racket ed estorsione”. All’indomani dell’incarico affidato all’ex ministro degli esteri, l’Anvu – Associazione nazionale delle vittime di usura, racket ed estorsione – si rivolge al neo presidente del consiglio ricordando che è ancora vacante la sede del commissario straordinario antiracket e usura del Governo. Soltanto qualche giorno prima dell’appuntamento referendario dello scorso 4 dicembre, l’ex premier Matteo Renzi aveva assicurato che la nomina dell’attuale prefetto di Venezia, Domenico Cuttaia, sarebbe arrivata sul tavolo del consiglio dei ministri di fine novembre. Impegno che non è stato onorato dal Governo Renzi e che oggi Anvu chiede a Gentiloni di rispettare. “Ci sono quattro milioni di famiglie vittime nella morsa dell’usura. L’Eurispes stima che almeno un’azienda su dieci abbia alle calcagna uno strozzino. Ci sono centinaia di persone che dallo scorso 31 luglio aspettano la nomina del commissario del Governo per poter accedere ai fondi contro usura, estorsione e racket. Se è vero che tra le priorità di questo Paese c’è la necessità di avere un Governo capace e stabile che faccia le riforme, è altrettanto vero che migliaia di persone rischiano di essere schiacciate da ritardi incomprensibili”, dice Franca Decandia, presidente di Anvu. “C’è gente che non sa come andare avanti, c’è gente che sta drammaticamente accarezzando l’idea del suicidio. Come facciamo a dire alle vittime di fidarsi delle istituzioni, di denunciare gli aguzzini, se poi lo Stato le ripaga con questa moneta?”. “Allora – conclude Decandia – a Gentiloni chiediamo di preoccuparsi della nuova legge elettorale e delle altre questioni che attengono la crisi di Governo. Ma chiediamo anche di nominare il prima possibile il commissario antiusura. Così dimostrerà davvero di avere a cuore le sorti di tutti i cittadini italiani”.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->