Nuova pietra lavica, la Fiengo fa lo sconto al Comune ma prende i soldi per il deposito

Scritto da , 29 marzo 2017

 

di Andrea Pellegrino

La Fiengo ceramiche fa risparmiare 95mila euro circa per la pavimentazione di Piazza della Libertà. Ebbene sì, l’azienda di Ercolano, visitata da Vincenzo De Luca in piena campagna elettorale, vincitrice di un bando da quasi otto milioni di euro con un ribasso di poco più dell’1 per cento, avrebbe rivisto i costi del Comune di Salerno, dopo la richiesta di una diversa lavorazione su parte della “pietra lavica”. Così, a conti fatti, il Comune risparmierebbe 95mila euro. Una variante al ribasso in corso d’opera che comunque non andrebbe a svantaggio dell’impresa che, in compenso, ha ricevuto un altro incarico. La pavimentazione (1600 mq) di granito nero assoluto dovrò essere conservata, custodita e guardata nello stabilimento della Fiengo. Naturalmente tutto ciò, così come si legge dalla determina dirigenziale, sarà pagato dal Comune di Salerno. Questo perché nel cantiere di Piazza della Libertà non c’è spazio per custodire i prodotti. I lavori, infatti, riguardano – anche secondo le disposizioni del Tribunale di Salerno – solo la messa in sicurezza. Per la pavimentazione, insomma, ci vorrà ancora del tempo. Nel frattempo le famose mattonelle (la cui fornitura è finita anche al centro dell’inchiesta sulla variante ai lavori di piazza della Libertà), resteranno nella sede della Fiengo di Ercolano.

 

Consiglia