Non versava l’imposta di soggiorno: nei guai albergatore salernitano, debito da 353 mila euro

Scritto da , 21 marzo 2017

 

Controlli a tappeto, da parte del Comando di Polizia Municipale. Sono stati trasmessi al Settore Tributi gli esiti degli accertamenti richiesti riguardanti il mancato versamento alle casse comunali dell’imposta di soggiorno introitata da una struttura alberghiera del territorio cittadino. Il personale del Nucleo Antievasione Tributaria, dopo la verifica delle fatture e ricevute fiscali emesse dal 2013 a tutto dicembre 2016, ha scoperto che la cifra non riversata ammontava a 353 mila euro.

Il personale del Nucleo, oltre ad aver accertato e quantificato l’importo introitato dai clienti e non riversato, ha riscontrato da parte dell’albergatore anche l’omessa prescritta comunicazione trimestrale al Settore Ragioneria del Comune del numero e del periodo delle persone soggiornanti. Per evitare ulteriori e più penalizzanti sanzioni a suo carico, l’albergatore, all’esito degli accertamenti, ha provveduto a versare l’intero importo nelle casse comunali.

 

Consiglia