«Non sprechiamo o resteremo a secco»: il presidente della Salerno Sistemi spiega come evitare di trovarci senza acqua

Scritto da , 12 giugno 2017
luciano staff_opt

 

di Annarita Caramico
Rischio emergenza idrica a Salerno in agosto: l’Ato e Salerno Sistemi corrono ai ripari e preparano un piano di gestione. Nel corso di un incontro operativo, tenutosi lunedì scorso presso la sede dell’Autorità di Ambito Sele (Ato), le società di gestione del servizio idrico di Salerno e provincia, Asis, Salerno Sistemi, Consac e Ausino, hanno discusso il livello di carenza idrica attuale. Confrontando il livello suddetto con quello del medesimo periodo dello scorso anno, si attesta, mediamente, tra il 30 e il 40 per cento. “Al momento non è possibile parlare di emergenza idrica ma le società di gestione della risorsa si son fatte promotrici di un incontro per individuare iniziative comuni volte a razionalizzare l’utilizzo dell’acqua in modo da superare il periodo estivo” ha riferito l’avvocato Enzo Luciano, il presidente di Salerno Sistemi. “Ci potrebbero essere difficoltà nel mese di agosto- ha continuato Luciano – Proprio per questo abbiamo consigliato agli utenti di usufruire della risorsa per un utilizzo idropotabile e igienico-sanitario: ci auguriamo che, così, venga ristabilito l’equilibrio tra disponibilità della risorsa e fabbisogno degli utenti”. E’ stato messo in atto, dunque, un piano di gestione della risorsa concordato tra le stesse società di gestione e le amministrazioni competenti. È stato già avviato un piano di riduzione notturna della fornitura idrica all’utenza: “la penuria di precipitazioni ha reso la situazione un po’ complicata dunque, se l’utilizzo dovesse rimanere costante o aumentare potremmo avere dei problemi. Proprio per questo abbiamo previsto la riduzione della pressione dalle 23 alle 6” ha dichiarato l’avvocato Luciano. Nelle more della verifica delle condizioni per la dichiarazione dello stato di emergenza idrica sarà richiesto alla regione Campania di attivare ogni azione amministrativa utile alla mitigazione del disagio all’utenza. “Abbiamo intrapreso iniziative atte a reperire la risorsa in uno scambio di risorse idriche con altre Regioni nell’ipotesi in cui vi sia una carenza idrica” ha dichiarato il presidente di Salerno Sistemi. Le società di gestione e l’Ato chiedono una collaborazione massima agli utenti del servizio idrico salernitano invitandoli ad un uso responsabile della risorsa idrica al fine di evitare usi impropri e ogni possibile spreco.

Consiglia

Lascia un commento

Puoi eseguire il login con Facebook

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Per completare inserire risultato e prosegui * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.