Non fu estorsione: procura archivia procedimento su Lotito

Scritto da , 3 febbraio 2017
image_pdfimage_print

La Procura della Repubblica di Napoli ha chiesto e ottenuto l’archiviazione del procedimento penale che nel 2015 venne aperto a carico del presidente della Lazio, Claudio Lotito, con l’ipotesi di tentata estorsione per i contenuti della conversazione telefonica avuta con l’allora ds dell’Ischia, Pino Iodice. Telefonata resa pubblica da quest’ultimo nel febbraio del 2015.
“Accettiamo la decisione della Procura di Napoli e andiamo avanti – commenta con una certa delusione Iodice – si ha il coraggio di tirare fuori le cose, di scoperchiare il vaso di Pandora, ma non si approda mai a nessuna parte. Chi ha indagato ha ritenuto che non ci siano stati profili di responsabilità tali da poter rinviare a giudizio i soggetti che si sono resi artefici di talune malefatte”. L’archiviazione è stata chiesta anche per la controquerela per diffamazione che Lotito a sua volta presentò nei confronti di Iodice.

Le frasi di Lotito sull’opportunità che alcune squadre di provincia come Carpi e Frosinone fossero promosse in serie A, visto il loro bacino di utenza ridotto, scatenarono una bufera nel calcio italiano tanto da interessare la procura federale oltre che la magistratura ordinaria.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->