“Non è sfratto”, sindaco e cittadini dal Prefetto per le poste di Matierno

Scritto da , 31 ottobre 2016
comune_salerno

Dopo il primo cittadino Enzo Napoli anche i residenti di Matierno chiedono l’intervento del Prefetto di Salerno per scongiurare la chiusura dell’ufficio postale della popolosa frazione. Giovedì scorso, una riunione alla presenza anche di amministratori comunali e sindacalisti, poi la nota del sindaco Napoli e la conseguente petizione dei cittadini con la richiesta di intervento da parte del Prefetto per far chiarezza. Infatti pare che non sia confermato lo sfratto esecutivo ipotizzato in prima battuta all’atto del cartello che annunciava la chiusura degli sportelli a partire da inizio dicembre. Con molta probabilità, e dopo anche chiarimenti che alcuni cittadini hanno avuto con il proprietario dello stabile, pare che la chiusura degli uffici di Matierno rientri nel piano di ridimensionamento di Poste Italiane, così come avvenuto anche in altre zone e comuni della provincia di Salerno. Ed è per questo che cittadini ma anche istituzioni chiedono che sia ora il Prefetto a comprendere il motivazioni della chiusura ed eventualmente scongiurare la perdita di un essenziale servizio per la comunità delle frazioni alte di Salerno.

Andrea Pellegrino

Consiglia