«Noi tassisti danneggiati soprattutto dall’abusivismo»

Scritto da , 3 Agosto 2019
image_pdfimage_print

di Andrea Bignardi

«L’abusivismo non è un neo ma molto di più: è un vero e proprio danno che viene perpetrato ai danni di tutta la nostra categoria». Il duro atto di accusa arriva dal presidente della cooperativa “Radio Taxi Salerno” Gaetano Ricco. La denuncia è giunta in occasione della presentazione del bando per il rilascio delle nuove licenze taxi a Salerno (n.d.r. altro articolo in pagina). Ricco ha focalizzato l’attenzione sull’annosa problematica della concorrenza sleale e dell’esercizio abusivo della professione di tassista. Lo stesso ha mostrato soddisfazione per l’aumento dell’organico di taxi nella città di Salerno, rivendicando la scelta del comune di pubblicare un bando per l’incremento delle licenze come un proprio successo. «Serviva necessariamente qualche unità in più – ha aggiunto Gaetano Ricco – lo abbiamo sempre sostenuto e siamo stati favorevoli anche in passato ad un aumento dell’organico vista la vocazione turistica del nostro territorio. Ora che si è arrivati al termine di un lungo percorso che abbiamo da sempre promosso auspichiamo che le nuove licenze possano portare qualità e valore aggiunto nella nostra città». Il presidente dell’associazione che riunisce i tassisti salernitani si è anche mostrato in accordo con le intenzioni del Comune riguardo all’istituzione di taxi collettivi e delle tariffe predeterminate. «Stiamo discutendo e discuteremo in futuro sia dell’attivazione di tariffe predeterminate che dell’istituzione di taxi collettivi che terrà conto di quelle che sono le esigenze del territorio e dell’utenza. Auspichiamo che gli interventi messi in campo dal comune possano dare realmente nuovo respiro alla mobilità in città».

«Servono più auto gialle adibite anche al trasporto degli animali»

“I taxi che possono trasportare animali sono assolutamente insufficienti”. A puntare i rifletori sulla carenza di mezzi di trasporto abilitati al trasporto degli amici a quattro zampe è stato il consigliere comunale Antonio Cammarota. Il leader de “La Nostra Libertà” ha sottolineato come solo quattro mezzi sui quaranta presenti in città consentano il trasporto di animali domestici, mettendo in non poche difficoltà tutti quegli utenti, soprattutto anziani, che abbiano la necessità di fruire di tale servizio. Cammarota, che si è mostrato favorevole all’incremento delle licenze dei taxi approvato dal Comune, ha poi rilanciato la proposta di istituire una maxi ztl che comprenda l’intero territorio del centro cittadino, da integrare con l’istituione di un efficiente servizio navetta che percorra i principali assi viari della città con una frequenza massima di dieci minuti, auspicando maggiore compattezza tra comune ed operatori del settore nella regolamentazione del servizio taxi. “Se si istituisse un autobus capace di coprire l’ intera città ogni dieci minuti e si chiudesse il centro al traffico, attivando una grande isola pedonale, si potrebbe favorire lo sviluppo della movida – ha infatti aggiunto Cammarota – Quest’ intervento va nella direzione di ampliare l’offerta turistica della città ma serve una cabina di regia unica per poterlo sviluppare al meglio. La situazione del radio taxi è stata infatti per almeno cinque anni all’attenzione delle commissioni consiliari, siccome per poter essere coinvolti nel servizio del radiotaxi occorreva essere iscritti all’associazione privata di riferimento. Almeno sembra che si sia risolto almeno questo punto”.

Nuove occasioni di lavoro Salerno avrà dieci nuove licenze per il servizio taxi

Dieci nuove licenze taxi nella città di Salerno. E’ quanto preannunciato, ieri mattina, nel corso di una conferenza tenutasi nella sala giunta del comune di Salerno alla presenza dell’assessore al commercio Dario Loffredo e dell’ingegnere Elvira Cantarella. Il bando per la selezione di nuovi tassisti sarà pubblicato a giorni sulla piattaforma web del comune e scadrà il 16 settembre. L’obiettivo – assicurano dal Comune – sarà quello di incrementare i taxi già dal prossimo autunno, con l’inizio della nuova stagione di Luci d’Artista. “La scelta di bandire dieci nuove licenze non è stata casuale ma fondata su uno studio condotto dall’università che ha considerato una serie di variabili tra cui l’estensione e la crescita futura dell città – ha spiegato l’assessore Loffredo a margine della conferenza -. Le licenze erano ferme a vent’anni fa, solo cinque allo stato sono quelle notturne, peraltro con un’età media dei titolari abbastanza elevata”. Il nuovo bando per l’assessore al commercio sarà solo l’inizio di una serie di interventi finalizzati al potenziamento del trasporto pubblico in città, e anticiperà l’ avvento dei taxi collettivi anche sul territorio salernitano. «La loro fruizione – ha aggiunto l’assessore al commercio – sarà legata a tariffe predeterminate che consentiranno di venire incontro soprattutto alle esigenze dei giovani, che potranno raggiungere i principali luoghi d’interesse della città ed anche lo stesso ateneo a costi contenuti». “La graduatoria – ha aggiunto Elvira Cantarella – sarà stilata sia sulla base di titoli che dei requisiti morali prescritti dalla legge. Ovviamente sarà necessario essere in possesso della patente B, e la conoscenza della lingua straniera rappresenterà un criterio preferenziale per la selezione”. In contrasto con l’ottimismo dell’assessore Loffredo la Cantarella si è mostrata più cauta in merito ai tempi di effettiva entrata in funzione dei nuovi taxi. “Partiremo con le Luci se non avremo problemi nello svolgimento del concorso”, ha concluso la dirigente comunale. Bisognerà dunque ancora aspettare per qualche mese.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->