Nocerina, si gioca: c’è il Viareggio

Scritto da , 12 gennaio 2014

di Filippo Attianese

NOCERA INFERIORE. Lasciarsi tutto alle spalle per pensare solo al calcio giocato. Sarà questo l’obiettivo della Nocerina, in campo oggi pomeriggio contro il Viareggio: al San Francesco i molossi ospiteranno i toscani, provando a dimenticare le due settimane terribili vissute tra i deferimenti per il caso Arechi e l’arresto del patron Citarella. Consueta lunga lista d’assenti con cui fare i conti per mister Fontana. Tra i pali mancheranno Gragnaniello, fuori fino a fine stagione per infortunio, e Russo, squalificato; in difesa out Romito, atteso al rientro per fine mese, e Rizza, anche lui fermo fino al termine del campionato. In attacco fuori causa Jara Martinez, tornato in ritardo dalle vacanze natalizie, e Jogan, infortunato al ginocchio. Un vero e proprio bollettino di guerra che aggrava una situazione già difficile dal punto di vista psicologico per i molossi. Dopo l’esperimento poco riuscito di Perugia il tecnico Fontana sembra intenzionato a tornare al classico 4-4-2. Tra i pali Esposito è favorito su Falcone per sostituire lo squalificato Russo. Difesa a quattro con Lepore ancora schierato nel ruolo di terzino destro e Crialese a sinistra; al centro coppia formata da Sabbione e Kostadinovic. A centrocampo uno tra Cremaschi e Polichetti agirà sulla corsia destra; a sinistra Ficarrotta, in mezzo Palma con Remedi favorito su Hottor per il ruolo d’interdittore. In avanti tra i convocati c’è anche Danti: l’ex Reggina partirà titolare nonostante il problema accusato alla caviglia pochi giorni fa; accanto a lui Davide Evacuo mentre Malcore siederà ancora una volta in panchina. È un momento positivo per il Viareggio: dopo un avvio di campionato difficile con Miggiano, l’arrivo di Cristiano Lucarelli in panchina sembra aver dato la scossa giusta alla formazione bianconera. Nelle ultime tre giornate sono arrivati sette punti, contro avversari di spessore come Benevento, Pisa, battuto a domicilio, e Catanzaro. Un rendimento che ha convinto anche il presidente Dinelli a muoversi sul mercato: l’obiettivo principale è proprio quel Nicolao che la Nocerina voleva fortemente in avvio di mercato. Contro i molossi mancherà il difensore centrale Falasca, squalificato; resta in forte dubbio l’attaccante Romeo, che sembra essersi infortunato calciando, male, un calcio di rigore contro il Catanzaro. Fuori dai convocati anche Peverelli, acciaccato ed in odore di cessione. A dirigere la sfida del San Francesco sarà il signor Guarino, della sezione Aia di Caltanissetta. Il fischietto siciliano, alla sua prima direzione in carriera con i molossi, sarà coadiuvato dagli assistenti di linea Abruzzese, di Foggia, e De Filippis, di Vasto.

NOCERINA (4-4-2): Esposito; Lepore, Sabbione, Kostadinovic, Crialese; Cremaschi, Remedi, Palma, Ficarrotta; Malcore, Evacuo. A disp.: Falcone, Kamana, Vitale, Hottor, Cristofari, Danti, Fortino. All.: Fontana.

VIAREGGIO (4-3-3): Gazzoli; Marongiu, Conson, Lamorte, Ferrari; Pizza, Galassi, Gerevini; Rosafio, De Vena, Vannucchi. A disp.:Furlan, Celiento, Mancini, Della Latta, Benedetti, Gemignani, Romeo. All.: Lucarelli.

Consiglia