Nocerina, scaccia le… Streghe

Scritto da , 6 ottobre 2013

di Filippo Attianese

NOCERA INFERIORE. Una sfida sulla carta proibitiva: è quella che attende questo pomeriggio la Nocerina impegnata in casa della grande favorita del girone B della Prima Divisione, il Benevento. Di fronte due squadre dagli obiettivi e dal budget completamente diversi: favori del pronostico obbligatori per la formazione di casa, vera e propria corazzata allestita dal presidente Vigorito che, dopo tanti tentativi a vuoto, spera di centrare finalmente la prima storica promozione in cadetteria; dall’altra parte del campo ci sarà una Nocerina dalle ambizioni ridimensionate rispetto agli ultimi anni, una squadra apparsa in difficoltà nelle ultime giornate ed ancora alla ricerca della prima vittoria stagionale in gara ufficiale. Tante le assenze con cui fare i conti per i molossi: mancheranno i portieri Gragnaniello e Giovanni Russo, i difensori Kamana, Vilkaitis e Rizza ed il centrocampista Hottor, infortunatosi nel corso della seduta di rifinitura; fuori dai convocati per scelta tecnica, ed un po’ a sorpresa, il paraguiano Martinez ed il boliviano Pontons Paz mentre ci sarà Romito: sul suo eventuale impiego, però, la decisione arriverà solo poco prima del fischio d’inizio. Il tecnico rossonero dovrebbe confermare il 4-3-3 visto nelle ultime settimane; tra i pali ci sarà Esposito mentre in difesa, detto del dubbio Romito, l’altro posto in zona centrale sarà occupato da De Franco mentre sugli esterni agiranno Cremaschi e Vitale. A centrocampo Palma tornerà titolare dopo aver scontato un turno di squalifica; il giovane regista molosso sarà affiancato da Remedi e Sabbione. In attacco tridente con la velocità di Lepore e Danti sugli esterni e la fisicità di Jogan in zona centrale. Sfida ad alto rischio e misure di sicurezza elevate; la gara fra Benevento e Nocerina sarà monitorata con grande attenzione dalle forze dell’ordine. In settimana c’è già stata la consueta serie di incontri del Gos tra rappresentanti della Giustizia Sportiva e della Lega Pro, responsabili dell’Ordine pubblico delle due società ed autorità locali; obiettivo quello di vivere un derby senza incidenti, lasciandosi alle spalle quanto accaduto pochi mesi fa. Per questo motivo è stato richiesto l’impiego di steward nocerini all’interno del settore che ospiterà i molossi ed inoltre vi sarà un’accurata e severa attività di controllo della rispondenza fra il nome del titolare del biglietto nominativo ed il nome del titolare della tessera del tifoso. I tifosi rossoneri, inoltre, saranno attesi ai varchi autostradali e scortati dalle forze dell’ordine fino al parcheggio ospiti dello stadio Vigorito. Misure di sicurezza estese a tutti i settori, anche a quelli occupati dai tifosi di casa: vietata la vendita dei tagliandi on-line, chiusi i botteghini dello stadio dove di solito i tifosi sanniti acquistano i biglietti la Domenica mattina e che invece sono stati attivi solamente nella giornata di ieri; inoltre esclusivamente per questo match la questura ha anche vietato di acquistare più biglietti con la stessa tessera del tifoso. Tra i tanti divieti anche uno un po’ bislacco: sarà vietato introdurre ombrelli all’interno dello stadio, un bel problema considerando le pessime previsioni metereologiche anche se la struttura dello stadio dovrebbe consentire di trovar riparo in caso di pioggia. Insomma, sicurezza curata nei minimi dettagli nella speranza di evitare scene già viste in passato: toccherà soprattutto ai tifosi, però, il compito di far vivere a tutti una giornata di sport e divertimento, priva di violenza.

 

BENEVENTO (4-3-3): Baiocco; Zanon, Milesi, Mengoni, Som; Vacca, Agyei, Mancosu; Campagnacci, Evacuo, Montiel. A disp.: Gori, Anaclerio, Espinal, Di Risio, Ferretti, Altinier, Bonaiuto. All.: Carboni

NOCERINA (4-3-3): Esposito; Cremaschi, De Franco, Romito, Vitale; Remedi, Palma, Sabbione; Lepore, Jogan, Danti. A disp.: Falcone, Kalombo, Cristofari, Ficarrotta, Scuotto, D. Evacuo, Malcore. All.: Fontana.

Consiglia