Nocerina, ormai non resta che evitare i play out

Scritto da , 20 gennaio 2015
image_pdfimage_print

di Filippo Attianese

NOCERA INFERIORE. “La salvezza è alla nostra portata.” Lo ha dichiarato il tecnico Criscuolo al termine della sfida contro il Massa Lubrense. La Nocerina può ancora puntare a mantenere la categoria, senza passare dalla tagliola dei play-out; è questo l’obiettivo dei molossi che dopo la sconfitta in costiera torneranno oggi a lavoro per preparare la prossima sfida contro il Città di Campagna. Una sfida che non ha ancora una sede; ufficiosamente la gara si dovrebbe giocare al Novi di Angri, come già accaduto per l’ultima partita contro il Real Vico. Tuttavia la società rossonera proverà ad ottenere almeno l’utilizzo del Wojtyla di Nocera Superiore, anche se difficilmente si potrà disputare la gara in quella sede ed a porte aperte. Ed anche la questione stadio è sicuramente un fattore da non trascurare nella crisi rossonera: l’assenza di un impianto casalingo, i continui spostamenti per gare ed allenamenti e l’incertezza in cui inizia ogni settimana di lavoro non stanno aiutando di certo Galdi e compagni. Ancora buone notizie, invece, dai più giovani. Sono due i convocati rossoneri per la Rappresentativa Regionale Juniores; si tratta dei centrocampisti classe ’96 Marco Adiletta e Salvatore D’Ambrosio. La Rappresentativa si ritroverà Mercoledì 21 Gennaio allo Stadio Giarrusso di Quarto per un’amichevole contro la compagine locale. Buona prestazione anche da parte della Juniores di Sandro Luciano: i giovani rossoneri hanno battuto il Castel San Giorgio con il risultato di 6-1; dopo il gol degli ospiti è arrivato il pareggio di Olimpo, poi la rete di Vicidomini per il sorpasso. Nella ripresa i rossoneri hanno dilagato con le reti di Cavaliere, Caputo, ancora Olimpo e Pagano. A testimoniare il buon lavoro del settore giovanile rossonero c’è una promozione in vista: il classe ’99 Antonio Genco da oggi lavorerà col gruppo rossonero.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->