Nocerina-Lecce: rischio rinvio

Scritto da , 20 novembre 2013
image_pdfimage_print

di Filippo Attianese

Ipotesi rinvio per Nocerina-Lecce. a partita è considerata ad altissimo rischio e la questura non esclude nessuna delle ipotesi percorribili. L’anno scorso in occasione del match di Coppa Italia di Lega pro furono notificati oltre cinquanta daspo per i tifosi leccesi. Sull’onda emotiva di quanto successo prima di Salernitana-Nocerina non è certamente da escludere nulla. Anche il rinvio, come filtra da fonti vicine alla questura. Nella giornata di oggi arriverà la decisione definitiva. Escludere la parte malata del tifo ma esaltare la parte sana; è questo l’obiettivo della Nocerina che ha deciso in vista della sfida contro il Lecce di chiamare a raccolta i suoi sostenitori. È questa la ragione per cui la dirigenza rossonera ha ordinato una politica di prezzi ribassati per la prossima gara del San Francesco: sette euro più diritti di prevendita il prezzo per l’ingresso in curva, dodici euro più prevendita per quello nei distinti, quindici euro più prevendita per la tribuna laterale, settore che sarà probabilmente preso d’assalto visto la pioggia che dovrebbe imperversare almeno fino a Domenica. Non sono stati ancora messi in vendita i biglietti per il settore ospiti: nella giornata di domani dovrebbe arrivare il via libero anche se la vendita sarà probabilmente limitata solamente ai sostenitori salentini in possesso della famigerata tessera del tifoso, con un solo biglietto per tessera. Nelle ultime ore, sulla spinta emotiva di quanto accaduto nelle ultime due settimane, si è ventilata addirittura l’ipotesi di rinviare la partita a data da destinarsi per motivi di ordine pubblico; un’ipotesi che però sarebbe clamorosa considerando comunque che sono stati già messi in vendita i tagliandi e che la federazione ha già designato anche la terna che dovrà dirigere la gara del San Francesco. A dirigere la partita contro i salentini sarà il signor Valerio Marini della sezione di Roma 1; precedenti pessimi per i molossi con il fischietto laziale: Marini ha arbitrato il derby di Chieti della passata stagione contro la Paganese, perso 1-4, e la sfida di Coppa Italia che ha inaugurato questa stagione contro il Pordenone, persa 0-2. Ma le brutte notizie nelle ultime ore arrivano anche dal terreno di gioco e non solo da quello dove si allenano i molossi: ieri mattina nel corso della seduta della nazionale under 20 di Alberigo Evani, disputata sul prato di Caorle in provincia di Venezia, il regista rossonero Antonio Palma ha accusato un problema al bicipite femorale. Immediatamente si è recato sul posto il medico sociale dell’Atalanta, formazione proprietaria del cartellino del forte centrocampista, che ha visitato il ragazzo; nei prossimi giorni saranno svolti esami più approfonditi ma la sensazione è che il problema sia abbastanza serio e da una prima diagnosi il calciatore potrebbe rimanere fermo per circa trenta giorni, tornando a disposizione solamente dopo la sosta natalizia. Unica buona news di giornata dal settore giovanile: Di Prisco, stella della Berretti, è stato convocato nell’under 18 di mister Bertotto.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->